C’era una volta il Carnevale…

C’era una volta, tanti anni fa, il carnevale a Castelbuono…. frutto del lavoro e della buona volontà di tanti ragazzi, che come formiche si dedicavano meticolosamente alla realizzazione del loro carro allegorico.

Tutto era perfettamente organizzato, la massiva presenza della gente proveniente dai paesi limitrofi faceva da scenografia all’allegra sfilata. Puntualmente ogni anno le delusioni arrivavano al momento della valutazione: questo a lungo andare ha fatto “abbuttare” molti di quei volenterosi ragazzi e tutto… è finito!!!
Da quest’anno, grazie alla caparbietà di giovani “artigiani”, la qualità della sfilata è ritornata molto elevata e sono stati realizzati dei veri capolavori di carta pesta: la sfilata è stata un vero successo. Lo dimostra la grande partecipazione, non solo di castelbuonesi, che divertiti hanno “scortato” i carri lungo tutto il percorso.

Il malcontento si è diffuso, al solito, il giorno della valutazione, quando sono stati comunicati i voti dei 5 giurati: una scheda “anomala”, che giudicava perfetto (voto 10) un solo carro e tremendi tutti gli altri (voto 1 – 3), sbilanciava l’intera votazione; penalizzando a dismisura i carri non apprezzati da cotanto intenditore. Sminuendo, a parer nostro, giornate e spesso nottate di lavoro di numerosi ragazzi, sicuramente non professionisti, e le spese per la realizzazione di carri (quantomeno) decenti. Questo ha creato quella stessa delusione provata anni fà e che sicuramente farà “abbuttare” anche le nuove generazioni, rischiando di far scomparire per sempre la tradizionale sfilata castelbuonese.

Queste poche righe nascono dalla necessità di far conoscere all’intera cittadinanza l’immensa delusione dei partecipanti e – perchè no – a sensibilizzare l’amministrazione comunale e il comitato organizzatore affinchè questo spiacevole avvenimento non comprometta il carnevale che verrà.

Proprio per questo nascce l’esigenza di un confronto trai responsabili dei singoli carri ed i giurati, cercando di selezionare una giuria composta da gente più competente e meno bizzarra…

8 Commenti

  1. come membro del comitato organizzatore accetto questo tipo di osservazioni e Consigli costruttivi .
    Un comitato, una giuria, un uomo può sbagliare in qualche cosa o in tutto, ma da uno saglio non possono nascere accuse o insulti o illazioni di ogni genere e gravità. Il comitato (volontario) ha lavorato nel rispetto delle regole e non ha avuto assolutamente interesse a penalizzare qualcuno; l’unico interesse che l’organizzazione ha è che la manifestazione si svolga nel miglior modo possibile che la gente si diverta, dalle strade al veglione, dalla piazza al cine-astra.
    La scelta di una giuria esterna a tutto e tutti ci era parsa una scelta ottimale viste le polemiche e le accuse dell’anno scorso, ma evidentemente non ha sortito l’effetto sperato e voluto neanche quest’anno. Si spera il prossimo.
    Sicuramente “vedersi penalizzati ingiustamente” non fa piacere a nessuno, come non fa piacere altrettanto a nessuno che il carnevale scompaia o che tanti ragazzi, che con grandi sforzi umani ed economici hanno realizzato bellissimi carri, perdano l’entusiasmo e la voglia di fare qualcosa per il bene del loro paese e il divertimento di tutti, come noi.
    La proposta del confronto avanzata dal Signor Carnevale è interessante e può essere un momento utile per capire dove stanno gli errori ed eventualmente correggerli; tutto ciò però presuppone un atteggiamento, mi permetto, civile perchè discutere con i toni e i modi utilizzati in aula consiliare non fa bene a nessuno tantomeno al carnevale momento liberatorio, di satira, di ballo, di divertimento che entusiasma giovani e adulti.
    Non facciamoci prendere dalla rabbia, e ci sarà nuovamente il carnevale.

    Vincenzo Vignieri.

  2. iocome tanti altri membri di uno dei carri che abbiamo lavorato giorno e notte per portare ha termine un nostro proggetto e per me abbiamo realizzato un capolavoro questa chiamatasi persona non e degno di svolgere nemmeno il suo lavoro non lo’ manderei nemmeno in campagna la terra che sta sotto di lui lo disprezzerebbe e non aggiungo altro altrimenti vado fuori limiti saluti

  3. Ma alla fine quale manifestazione sopravvivrà a Castelbuono?
    Io credo nessuna perchè nonostante le buone intenzioni di chi le vive in prima persona e si adopera per la realizzazione delle stesse a Castelbuono si premia altro……….Tutto prima o poi scompare a Castelbuono e spesso per giudizi di giurati “Ipercompetenti”.
    Ai ragazzi che si adoperano, con notti in bianco, sacrifici e sudore, resta l’amarezza dell’ingiusta premiazione e come ogni anno l’eco delle polemiche verso l’operato della giuria…………. ma meno male che la giusta ricompensa, ancora, come sempre a castelbuono, la regala il calore della gente.
    Nonostante le polemiche verso l’esito della votazione come sempre tutto resterà immutato……..vincerà chi hanno decretato loro……….Ai ragazzi, come ogni anno, resta, oggi, l’onore della gloria che riverbera dagli applausi ricevuti in piazza e il premio vero lo regalerà loro il passar del tempo perchè tutti non ricorderanno più il carro premiato dalla giuria quest’anno, ma quello decretato ad onor di popolo. Per fare un esempio basti pensare ad un opera come il Pinocchio in bicicletta che non ha vinto il premio in palio, ma rimane sempre nel ricordo dei più.
    Confidiamo allora nella lungimiranza di certe menti e nell’operosità della piccola cittadinanza attiva che crede ancora che a Castelbuono ci si può divertire senza vincere ma per riscuotere il premio più bello……….l’apprezzamento sincero della gente.
    Forza Ragazzi !!!!

  4. Vicenzo avete fatto bene a scegliere una giuria esterna, ma il comitato vedendo che la scheda non era “accettabile” doveva intervenire subito per evitare quello che è successo nell’aula consiliare, invece no! continuavate a sostenere che il giudizio di un giudice è inappellabile, ma quando mai è stato così, ci si appella anche alla scelta di un giudice in tribunale e non si può ad un giurato in una manifestazione!.

  5. paragone azzardato ma regge. In tribunale ne va della libertà di un imputato mentre qui la partita è interessante, ma diversa.
    Tu dici bene Sig. Cartapestifero avremo modo, come dico, di rivedere tutti insieme la scheda incriminata e se è il caso sarà annullata.
    La constatazione che la scheda era inaccettabile non è arrivata in aula consiliare perchè non volendo entrare nel merito delle valutazioni i un incontro, un ora prima della proclamazione in aula consiliare, alla presenza dei rapprersentanti dei diversi gruppi dei carri il comitato si è limitato a sommare i totali dei diversi criteri di giudizio per ciascun carro che i giurati gentilmente hanno sommato. Stilando la classifica.
    Qiundi non avendole controllate giudizio per giudizio e non avendo effettuate le comparazioni incrociate non ci siamo accorti delle sperequazioni.

  6. Quando dei giurati danno il loro voto ci dovrebbe essere un presidente di giuria che prima di rendere noto il risultato dovrebbe esaminarlo per vedere se ci sono irregolarità.

    Intanto sono passati 10 giorni e della riunione non se ne sà nulla!!!!!
    Spero che non vada nel dimenticatoio!!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.