Circolo PD. «Le Fontanelle, teatro o cos’altro? L’amministrazione comunale chiarisca»

“Con nostro sommo rammarico le risposte hanno sconfessato requisiti che consideravamo punti fermi, condivisi tra Progettisti, Sindaco, Comitato, appena il 26/6 scorso”, così scrive il Comitato del Teatro Le Fontanelle. Un documento dai toni decisi e sembrerebbe ben documentato che ha subito riportato le nostre conoscenze a quello che abbiamo temuto, cioè che l’amministrazione stia giocando una partita subdola nel tentativo di non rifare il teatro, ma l’ennesima sala conferenze.

Nelle assemblee pubbliche dedicate all’annosa questione del Teatro Le Fontanelle, l’Amministrazione si è posta come interlocutore tra il comitato e i progettisti. La tabella che riporta il comitato nel suo documento, non lascerebbe adito a interpretazioni diverse, e rappresenterebbe l’idea di cosa stia facendo il Sindaco, già perché l’assessore al ramo è del tutto assente.
E’ il caso di dire, il solito teatrino della politica che nell’inganno trova le sue soluzioni lasciando credere che stiano a cuore le esigenze dei cittadini, i quali, invece, chiedono una particolare attenzione all’area castellana, con uno spazio destinato alla cultura e rispettosa della storia del sito. Castelbuono e il mondo della cultura che non smette di animare i cittadini, non meriterebbero questo volta faccia. E’ in questi momenti che una Comunità deve unirsi per un bene che appartiene a tutti.

Il finanziamento che sta per scadere (mancano 40 giorni) serve per ridare a Castelbuono il Teatro di cui ha bisogno, al di là di quale sia il titolo del progetto. Dica dunque l’amministrazione, il sindaco e l’assessore al ramo cosa stanno facendo, lo dicano pubblicamente. Indicano un’assemblea pubblica, escano dalle loro stanze e dicano chiaramente ai cittadini cosa stanno architettando. La politica che prenderebbe in giro i cittadini, che accarezza e poi agirebbe contro è davvero quanto di più grave possa accadere a una Comunità.

Attendiamo dunque che l’amministrazione accolga il nostro invito e indica immediatamente un’assemblea pubblica per dire chiaramente come stanno le cose e quale progetto intende realizzare, così come peraltro s’era impegnata a fare dopo l’assemblea del giugno scorso svoltasi a San Francesco.

Castelbuono, 20 Novembre 2019

Il Coordinamento del Circolo PD

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.