Cittadini del villaggio globale. Cantiere di educazione alla pace e alla mondialit

cantiere2007
Castelbuono (PA) 23 maggio 2010. Dal 17 al 25 luglio, nella splendida cornice del Parco delle Madonie, nel comune di Castelbuono (PA) e con giornate a Marsala e Partanna, l?associazione Vivi e lassa viviri, in collaborazione con LVIA Palermo e il Centro servizi volontariato di Palermo (Cesvop) offre ai giovani una settimana densa di approfondimenti e dibattiti sulle tematiche economiche, sociali, culturali, politiche, religiose, che ci coinvolgono in quanto cittadini del mondo.
Il Cantiere di educazione alla pace e alla mondialit?, giunto alla quinta edizione, si svolge con il contributo del Cesvop e il patrocinio del comune di Castelbuono.
Una settimana per riscoprire e valorizzare le proprie potenzialit?, per fortificarsi nella relazione con l’altro con l?accompagnamento di educatori ed esperti di settore e attraverso l?esperienza diretta delle attivit? di associazioni che lavorano quotidianamente sul territorio con azioni di solidariet?.
La finalit? del Cantiere ? di portare i giovani ad acquisire la consapevolezza di una nuova cittadinanza mondiale e delle possibilit? che ognuno di noi, in qualit? di cittadino del mondo, ha a disposizione nella prospettiva dell?impegno per la pace.
Vito Restivo, responsabile LVIA Palermo, ci spiega: ?A fronte di tutte le problematiche che in questi giorni stiamo vivendo in Italia e nel mondo: dal problema rifiuti all’intolleranza verso lo straniero, dalle vicende incresciose di microcriminalit? alle precarie condizioni di lavoro di milioni di giovani, dall’emergenza casa alle morti bianche, dalla crisi economica ai salari bassi, dall’antipolitica all’acuirsi degli integralismi, da una iniqua distribuzione della ricchezza alla crisi energetica e ambientale auspichiamo che la settimana possa essere un tempo utile e importante per costruire percorsi di speranza alternativi ai modelli socio-economici imperanti nel mondo e soprattutto per acquisire fiducia nelle proprie possibilit? di cambiamento per uno stile di vita pi? sobrio e pi? rispettoso della dignit? umana. Il metodo sar? il confronto leale, il dare spazio ai vari punti di vista, l’ascolto delle opinioni altrui e poi il discernimento nel profondo della propria coscienza?.
Lungo questo percorso i giovani saranno accompagnati da Carlo Romano gi? ricercatore presso la facolt? di Scienze della Formazione dell’Universit? di Palermo, l?economista Giuseppe De Marzo di A SUD, il filosofo e scrittore Augusto Cavadi, Maurizio Pallante Presidente del Movimento per la decrescita felice, il monaco buddista Gyosho Morishita, il biblista Don Paolo Farinella, il Rabbino Stefano Di Mauro, il musulmano Yusuf ‘ABD al Hadi Dispoto, Nadia e Sabrina dell?associazione Rita Atria, Maria De Vita del centro di accoglienza per rifugiati di Marsala, il giornalista e scrittore Vincenzo Figlioli, Gianfranco Cattai presidente della FOCSIV, Gianni Notari direttore dell?Istituto di Formazione Politica ?Pedro Arrupe? e da altri testimoni che si sveleranno durante le giornate del campo.
Il cantiere ? aperto a giovani di et? compresa tra i 18 e i 30 anni.
Le iscrizioni sono aperte fino al 2 luglio: la scheda per la richiesta d?iscrizione in allegato o scaricabile dal sito www.lvia.it, dovr? essere spedita a LVIA, via Borgosesia n? 30 10145 Torino con oggetto: Proposta di iscrizione al Cantiere ?Cittadini del villaggio globale?. ? necessaria la preiscrizione, inviando un?e-mail a: sicilia@lvia.it con oggetto: Proposta di iscrizione al cantiere ?Cittadini del villaggio globale? in cui siano indicate le proprie generalit? e un recapito telefonico. La quota di partecipazione ? di ? 45,00 e dovr? essere versata a inizio campo.

Segue il programma dettagliato dell’iniziativa:

17 LUGLIO – SABATO: ACCOGLIAMOCI L’UN L’ALTRO
Appuntamento alla stazione ferroviaria di Cefal? alle ore 10.00.
Costruiamo il villaggio

18 LUGLIO – DOMENICA: CORPO ITINERARIO POSSIBILE
Il corpo ? stato per molto tempo mortificato e umiliato … riappropriarsi del proprio corpo ci consente di vivere una dimensione di benessere e ci predispone ad una buona relazione con l’altro
>Sessione con il prof. Carlo Romano

19 LUGLIO – LUNED?: COMUNICARE E CAPIRE COME GESTIRE IL CONFLITTO
Le relazioni umane, oggi pi? che mai, sono cariche di una dose eccessiva di violenza. Prendere consapevolezza di questo pu? aiutare a gestire meglio i conflitti. Come spostare il baricentro da se stessi agli altri …
>Sessione con il prof. Carlo Romano
L’esperienza della danza africana
>Sessione pomeridiana con il maestro Santo Vitale

20 LUGLIO – MARTED?: LA COMUNIT? INTERNAZIONALE TRA DISUGUAGLIANZE, GUERRE E IMMIGRAZIONE
All’alba del terzo millennio il globo ? afflitto da grandi ingiustizie: il 20% della popolazione mondiale consuma l’80% delle risorse, mentre l’80% ne consuma solo il 20%. In molte societ? i diritti fondamentali della persona vengono violati sistematicamente cos? come il diritto all’acqua, al cibo, alla sanit?, all’informazione, all’istruzione, alla libert? religiosa, alla pace etc. Cosa fare?
>Sessione con il dott. Giuseppe De Marzo

21 LUGLIO – MERCOLED?: COME STA GAIA? QUALE MODELLO DI ECONOMIA ECO-COMPATIBILE POTR? SALVARLA
Alcuni scienziati predicano che il pianeta avr? 50 anni di vita se si continuer? a mantenere lo stile di vita attuale. Quale economia di giustizia costruire perch? tutti i popoli possano avere accesso alla vita?
Consumo critico e felicit? sostenibile
>Itinerario nel Parco delle Madonie accompagnati da una guida naturalistica
>Incontro-dibattito con il prof. Maurizio Pallante

22 LUGLIO – LE RELIGIONI PER LA PACE E LA GIUSTIZIA
Egli sar? arbitro tra molti popoli e pronunzier? sentenza fra numerose nazioni; dalle loro spade forgeranno vomeri, dalle loro lame falci. Nessuna nazione alzer? la spada con un’altra nazione e non impareranno pi? l’arte della guerra (Michea cap.4,3)
– Religione e politica: testimonianza di don Paolo Farinella e del prof. Augusto Cavadi
>Nel pomeriggio incontro interreligioso per la pace

23 LUGLIO – VENERD?: SOCIET? MULTIETNICA: CONVIVENZA POSSIBILE? SOCIET? CONVIVIALE: META O UTOPIA?
“Le nostre societ? occidentali di inizio millennio vivono la contraddizione del confronto con la diversit?, sono sempre pi? multietniche, multiculturali, multireligiose, ma questa pluralit? non ? ancora un sereno pluralismo piuttosto, frequentemente, conflittualit? (…) certamente ? da ripensare la concezione di “straniero” in un mondo sempre pi? unificato e accanto ad essa quella di cittadinanza.” (Emilio Baccarini)
>Nel centro di accoglienza Pierino di Marsala incroceremo le storie dei rifugiati e incontreremo lo scrittore Vincenzo Figlioli autore del libro “Vite Sospese”

24 LUGLIO – SABATO: TERRITORI DISGREGATI, QUALI PERCORSI DI LIBERAZIONE. SULLE TRACCE DI RITA ATRIA
“L’unica speranza ? non arrendersi mai. Finch? giudici come Falcone, Borsellino e tanti come loro vivranno, non bisogna arrendersi mai, e la giustizia e la verit? vivr? contro tutto e tutti. L’unico sistema per eliminare tale piaga ? rendere coscienti i ragazzi che vivono tra la mafia che al di fuori c’? un altro mondo fatto di cose semplici, ma belle, di purezza, un mondo dove sei trattato per ci? che sei, non perch? sei figlio di questa o di quella persona, o perch? hai pagato un pizzo per farti fare quel favore. Forse un mondo onesto non esister? mai, ma chi ci impedisce di sognare. Forse se ognuno di noi prova a cambiare, ce la faremo.” (Rita Atria, 05/06/1992)
>Sulle strade di Partanna con Sabrina e Nadia dell’ass.Rita Atria

25 LUGLIO – DOMENICA: UN ALTRO MONDO ? POSSIBILE A COMINCIARE DA ME STESSO
Nella magnifica isola di Mozia in compagnia di Gianni Notari elaboreremo la carta d’impegno del cittadino del mondo.
Consegna del passamondo: la carta d’identit? del cittadino del mondo.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.