Comitato pro-Veltroni Cefalù-Madonie

Ieri sera, venerdì 31 agosto 2007, si è tenuta a Cefalù una partecipata riunione del Comitato pro-Veltroni per il collegio Cefalù-Madonie; comitato nato spontaneamente nei giorni scorsi e già ufficialmente accreditato presso la struttura organizzativa messa in campo per appoggiare la candidatura di Walter Veltroni a Segretario del PD.

Con la riunione di ieri sera, oltre a definire un coordinamento territoriale del comitato, si è definita la seguente strategia:

– creazione, in ogni paese, di comitati per il Partito Democratico (e devo dire che nell’ambito territoriale solo a Castelbuono il PD è già presente e strutturato!);

– creazioni, in ogni paese, di Comitati pro-Veltroni;

– avvio di una fase di un nuovo protagonismo Madonita che deve necessariamente materializzarsi nella composizione della lista per l’Assemblea Nazionale del PD (4 candidati) e per l’Assemblea Regionale del PD (9 candidati) (listini senza preferenza con alternanza di sesso).

Il Comitato pro-Veltroni del Colleggio Cefalù -Madonie, vista la candidatura avanzata nei giorni scorsi del Sindaco di Messina a Segretario Regionale in rappresentanza di questa lista, auspica candidature di uomini e/o donne non impegnate in ruoli istituzionali che possano quindi impegnarsi a tempo pieno in un ruolo che soprattutto in questa fase di avvio sarà di impegno totale e dedizione assoluta.

E’ prevista per venerdì 7 settembre 2007 una riunione a Petralia Sottana (credo a Madunnuzza) del Comitato per una verifica delle iniziative messe in campo dal Coordinamento e soprattutto, tenuto conto dei tempi ristretti (scadenza 22 settembre), per iniziare una seria ed approfondita discussione sulla composizione delle liste. E’ auspicabile una sempre più crescente partecipazione.

Per aderire, per contributi e/o per approfondimenti potete contattarmi al mio indirizzo di posta elettronica:

v.capuana@libero.it

Buon Partito Democratico a tutti!

5 Commenti

  1. Su un pianeta lontano, molto lontano dalla Terra, esiste la vera democrazia. Non è il pianeta Papalla come qualcuno potrebbe pensare, il suo nome è infatti Veltrolandia. In questo luogo meraviglioso che non ha forma sferica, ma vermiforme, tutti sono più buoni e vanno al cinema almeno una volta alla settimana.
    Le elezioni non sono necessarie, il candidato primo ministro si manifesta per partenogenesi. E? il miracolo di una grande democrazia avanzata. L?Eletto si riconosce dai segni. E? candidato unico per acclamazione delle segreterie dei partiti. E? citato dai giornali in prima, seconda, terza pagina. E? intervistato ogni giorno su ogni cosa. Lui sa di sapere. E? l?Eletto…
    Non è parlamentare, non ha ancora vinto le Primarie truccate (anche lì barano quando si tratta dell?Eletto). Nonostante questo tutti gli vogliono bene. La Confindustria e i sindacati, anche in Veltrolandia si chiamano così, lo sostengono per istinto naturale, per l?interesse dei cittadini e anche per il loro. Il Governo, più di tutti, lo considera, da subito, il leader destinato a guidare il popolo. I suoi manifesti sono sublimi. I suoi desideri sono portati in Consiglio dei Ministri con orgoglio da Romano Prodi, un caso di omonimia con il Prodi terrestre. A Veltrolandia regna l?armonia, il popolo sa che nulla è meglio della loro democrazia. La pubblicità comparativa non esiste in quel felice pianeta. La scelta è sempre unica, ottima e abbondante, e dei partiti.
    L?Eletto verrà il prossimo anno in Italia insieme agli studenti del suo pianeta per sensibilizzarli sulla povertà del Terzo Mondo. Si offrirà come lavavetri abusivo in Piazza Venezia a Roma e poi partirà per le Maldive.

    B.Grillo
    (Tratto da blog http://www.beppegrillo.it del 31/08/2007)

    L’8 settembre sarà il giorno del Vaffanculo day, o V-Day. Una via di mezzo tra il D-Day dello sbarco in Normandia e V come Vendetta. Si terrà sabato otto settembre nelle piazze d?Italia, per ricordare che dal 1943 non è cambiato niente. Ieri il re in fuga e la Nazione allo sbando, oggi politici blindati nei palazzi immersi in problemi ?culturali?. Il V-Day sarà un giorno di informazione e di partecipazione popolare.

    Vieni a firmare per la legge di iniziativa popolare:

    1) NO AI PARLAMENTARI CONDANNATI IN VIA DEFINITIVA

    2) NO A DUE LEGISLATURE, NO AI PARLAMENTARI DI PROFESSIONI DA VENT’ANNI, TRENT’ANNI IN PARLAMENTO

    3) NO AI PARLAMENTARI SCELTI DALLE SEGRETERIE DI PARTITO

    Beppe Grillo

    8 Settembre!NON DIMENTICATELO IN TUTTE LE PIAZZE…PURE A CASTELBUONO

    V-DAY V-DAY V-DAY V-DAY V-DAY V-DAY V-DAY V-DAY V-DAY V-DAY V-DAY

  2. Salve,

    posso capire la necessità di formare nuovi partiti, a partire da nuove persone e nuove idee, ma che senso ha che alcuni partiti politici (DS, Margherita ecc) si trasformino in un altro partito? Significa che sino ad ora hanno sbagliato tutto? O non hanno mai avuto alcun ideale? Oppure hanno soltanto fatto i propri interessi e vogliono continuare così sotto falso nome?

    Chissà quali sono le risposte alle mie domande!!!

    E poi, sia a destra che a sinistra, stiamo attenti, soprattutto a livello locale, alle persone che campano facendo politica e non hanno un proprio lavoro sganciato dal sistema.

    Io ho quel che ho donato!
    Viva l’Italia (e in particolare Castelbuono, Sant’Anna, Palermo e Santa Rosalia)!

    Antonio Aronadio

  3. …basta leggere “La Repubblica” di oggi con l’intervista al nostro compaesano giornalista Lirio Abbate, minacciato dalla mafia, cui hanno messo un ordigno sotto la macchina per capire la necessità di un Nuovo impegno di tante donne e uomini in politica e nel sociale in questa Terra per permettere ad essa di dare ai suoi figli l’opportunità di esprimere il proprio talento, la propria intelligenza e la propria “follia”.
    Esprimendo solidarietà a Lirio mi auguro la discesa in campo di Peppe Lumia per la guida del Partito Democratico Siciliano come garante di un impegno per la legalità e lo sviluppo che non passi solo per le Procure delle Repubblica.

  4. Caro Vincenzo,

    penso che non hai risposto in maniera pertinente alle mie domande ma non ti preoccupare perchè penso che nemmeno Veltroni mi saprebbe rispondere.

    Penso anche che la lotta alla mafia non si fa costruendo nuovi partiti infatti dal 1945 ad oggi se ne sono succeduti tanti ma la mafia c’è ancora… invece dal 1922 al 1943…

    Comunque la mafia siamo noi;
    noi abituati a chiedere favori invece di pretendere diritti a fronte di doveri;
    noi che prima di entrare, per qualsiasi motivo, in un ufficio pubblico cerchiamo un amico o un parente anzichè un normale impiegato;
    noi che non denunciamo chi imbroglia, con la speranza che nessuno ci denunci quando imbroglieremo noi;
    noi che singolarmente ci sentiamo furbi ma intanto tutti insieme peggioriamo la nostra situazione (…dalla sporcizia nelle strade… al traffico e alle macchine in doppia fila…).

    Cambiamo discorso e cominciamo a pensare alla Festa ‘a Santuzza sabato pomeriggio!!!

    Ciao a tutti
    Antonio Aronadio

  5. mizzica…ma chi disse che la mafia nel ventennio non c’eraaa!!

    e allora come successe che nel ventennio scomparse accussì magicamente e poi risputò cchiù magicamente di prima con lo sbarco degli americani!?!?

    ..putissi puru essiri!

    assabanarica a tutti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.