Lapunzina: “Auspico che il gesto di Cicero funga da provocazione”

Il comunicato mediante il quale il Sindaco Mario Cicero ha annunciato il proprio disimpegno dal Partito Democratico coglie di sorpresa quanti, come me, sono pienamente consapevoli della profondit? del legame che intercorre tra il Primo cittadino di Castelbuono e la Forza politica attraverso cui, in questi anni, si ? manifestata la Sua ?prorompente passione civica.

Passione che non si ? certo affievolita, per ci? che ? dato leggere nel recente scritto dal titolo ?Gli anni che verranno?, dove il malessere che emerge per quel che ? definito ? l?arroccamento della classe politica dirigente? ?non lascia, per?, presagire, in alcun modo,? l?idea dell?abbandono.

Deve, con buona ragione, ritenersi che l?odierna decisione sia, oltremodo, legata al condivisibile disappunto per non aver ricevuto alcuna preventiva informazione circa lo svolgimento, nel territorio del proprio Comune, di una importante assise di Dirigenti e Rappresentanti del Partito Democratico.

Auspico, pertanto, che il gesto possa fungere da sana provocazione per stimolare chi di dovere ad un pi? stretto rapporto con il Territorio e? riattivare quei circuiti necessari a rendere ciascuno partecipe, nella misura in cui merita, alla crescita? politica del Partito Democratico, per la quale c?? necessit? dell?impegno di tutti, specie coloro che svolgono l?arduo compito di ?amministratori nelle realt? locali.?

Gaetano Lapunzina

Capogruppo PD al Consiglio Provinciale