Conclusi i Festeggiamenti di San Pio a Castelbuono

Grande partecipazione di fedeli per i festeggiamenti in onore di San Pio da Pietrelcina in occasione della ricorrenza dei 20 anni dalla posa della statua del Santo più venerato al mondo.

ll Vescovo della Diocesi di Cefalù, Mons. Giuseppe Marciante nella sua omelia, dinanzi a centinaia di fedeli giunti presso l’area votiva di Castelbuono dove vent’anni or sono fu posizionata la statua di San Pio, ha parlato della vita e delle opere di San Pio da Pietrelcina, della Casa Sollievo della Sofferenza e dei Gruppi di Preghiera.

La sua eredità vive nell’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza, da lui stesso voluta a San Giovanni Rotondo e nei Gruppi di Preghiera avviati durante la seconda guerra mondiale e diffusi poi in tutto il mondo quando, nel 1942, in seguito allo scoppio della seconda guerra mondiale, Papa Pio XII lanciò un appello al popolo cristiano: “Pregare insieme per la pace e la salvezza del mondo”. Padre Pio rispose invitando tutti i figli spirituali a compiere le volontà del Papa. Così nacquero i primi Gruppi di Preghiera. Poi, col passare degli anni, i gruppi si diffusero in tutto il mondo, organizzati e gestiti da uno statuto approvato dalla Santa Sede il 5 maggio 1986.

I Gruppi di Preghiera di San Pio, hanno tra gli obiettivi quello di stare accanto ai più bisognosi, agli ammalati, ai poveri, agli anziani, a coloro che quotidianamente soffrono per la mancanza di un lavoro, di una famiglia, degli affetti più cari e per via delle guerre che affliggono il nostro pianeta.

La speranza di un futuro migliore, basato sui valori e sul rispetto del prossimo e il rispetto della vita e della dignità umana sono alcuni degli insegnamenti di San Pio che ha esercitato e realizzato concrete azioni e opere a vantaggio di tutti, privilegiando gli ultimi, secondo l’insegnamento evangelico.

Per questi motivi il Convento di San Giovanni Rotondo diventò un punto di riferimento per tantissima gente che sapeva di trovare un frate confessore a volte molto duro, ma che allo stesso tempo era capace di donare ai pellegrini un abbraccio pacificante per il perdono sacramentale.

Alla solenne celebrazione Eucaristica presieduta da S.E. Monsignor Giuseppe Marciante, Vescovo della Diocesi di Cefalù, che ha auspicato la costituzione di un Gruppo di Preghiera di San Pio a Castelbuono, hanno concelebrato tutti i Parroci di Castelbuono, Mons. Francesco Casamento, Mons. Giuseppe Vacca e Mons. Marcello Franco.

In conclusione i ringraziamenti e i saluti da parte del Presidente del Comitato Festeggiamenti Jhonny Lagrua seguiti da un coreografico spettacolo di giochi pirotecnici in onore di San Pio da Pietrelcina.

Si ringrazia: il Vescovo Mons. Giuseppe Marciante, i Parroci, il Sindaco Mario Cicero, l’Ass. Dario Guarcello, il Com.te della Staz. CC di Castelbuono Lgte Francesco Pagana, il Com.te della Polizia Locale Failla, tutti i fedeli che hanno partecipato alla liturgia Eucaristica, i componenti del coro, i volontari, Giuseppe Schicchi, Giuseppe Capuana, Giovanni Sferruzza, Carmelo La Giorgia, Antonio Tumminello, Maria Mercante, Alimentari Prestianni, Il Fiore, Biscotti Paolo Forti, Panificio biscottificio Tumminello, Antico Baglio ristorante pizzeria, Musica è Arte.