Condannato per truffa Angelo Pizzuto, presidente dell’ente Parco delle Madonie

[livesicilia.it] Condannato a un anno di reclusione e a dieci mesi di interdizione dai pubblici uffici.

Il gup del Tribunale di Termini Imerese ha condannato a un anno di reclusione e a dieci mesi di interdizione dai pubblici uffici per truffa Angelo Pizzuto, attuale presidente dell’ente Parco delle Madonie. Entrambe le pene sono state sospese. La vicenda riguarda un viaggio in Canada dal 17 al 20 settembre del 2011 di una delegazione per la sponsorizzazione di prodotti madoniti. 

I legali di Pizzuto, gli avvocati Roberto Tricoli e Raffaella Geraci fanno sapere che impugneranno la sentenza convinti che ci siano “ragionevoli e fondati motivi per ribaltare il giudizio di primo grado”.

Pizzuto, all’epoca capo di gabinetto vicario dell’assessore regionale al Territorio Gianmaria Sparma, aveva assicurato, con alcune mail inviate alla Camera di commercio italiana in Canada, che la missione sarebbe stata finanziata dall’assessorato senza però che fosse alcun impegno di spesa ufficiale da parte dell’amministrazione. La Camera di commercio canadese anticipò le somme, circa 47 mila euro, senza mai ricevere il corrispettivo dall’assessorato. L’ente quindi avanzò la richiesta di pagamento delle fatture alla Regione siciliana e il governatore presentò un esposto in Procura contro Pizzutto, che fu rimosso dall’ente parco dall’assessore Mariella Lo Bello ma poi reintegrato su disposizione del Cga. “Avevamo preso la giusta decisione, ma abbiamo dovuto aspettate anni – commenta il governatore Rosario Crocetta – Ora finalmente possiamo chiudere questa triste pagina. Il mandato di Pizzuto scadeva a maggio, sarà subito sospeso dopo questa sentenza del Tribunale”. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.