Confermata la condanna agli aggressori del giornalista Giuseppe Spallino

La terza sezione della Corte di Appello di Palermo, presieduta dal giudice Antonio Napoli, ha confermato la condanna a 3 mesi e 10 giorni emessa in primo grado nei confronti di G. F., che sarebbe responsabile dell’aggressione e delle minacce subite dal cronista del Giornale si Sicilia Giuseppe Spallino nell’estate 2017. Il giornalista aveva scritto diversi articoli su una vicenda giudiziaria che riguardava un gruppo di spacciatori di droga che faceva capo a N. F., fratello di G. F., e V.A. I fratelli F. si trovano agli arresti con l’accusa anche di avere minacciato ed estorto denaro agli assuntori di droga che hanno collaborato con i carabinieri durante l’inchiesta. La Corte ha riconosciuto il risarcimento danni alle parti civili: a Giuseppe Spallino costituitosi con l’avvocato Giuseppe Minà sono andati 5 mila euro e 2 mila euro sono stati concessi all’Ordine dei Giornalisti di Sicilia che era rappresentato dall’avvocato Marcello Montalbano. È passata ingiudicato, invece, nel frattempo la sentenza del giudice monocratico del Tribunale di Termini Imerese nei confronti di N. F., processato separatamente per violenza privata e condannato a 6 mesi e 20 giorni di reclusione, oltre al risarcimento di 10 mila euro in favore di Spallino e 4 mila euro in favore dell’Ordine dei Giornalisti. Nel procedimento era imputata anche V. A., che però ha scelto il rito ordinario e verrà giudicata separatamente. (ANSA).

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.