Considerazioni in merito all’integrale applicazione del regolamento sulle riprese audio-video del Consiglio Comunale

In data 29 Maggio 2013, all’indomani della Seduta del Consiglio Comunale, anche noi del MoVimento 5 Stelle Castelbuono avevamo riscontrato la mancanza dell’intera registrazione della seduta che sarebbe dovuta essere disponibile presso il canale della piattaforma internet ?Ustream? (http://www.ustream.tv/channel/consiglio-comunale-di-castelbuono).

Riscontrando che già altre volte era accaduto anche parzialmente per altre sedute (per esempio per quella del Consiglio Comunale Aperto del 22 Maggio 2013!) E venendo a conoscenza della richiesta del gruppo di Minoranza, pur ritenendo opportuno che vada rispettato il citato Regolamento per le riprese Audio-Video. Noi come sostenitori del metodo (gratuito) ?Ustream? (Ricordiamo di aver protocollato in data 03/12/2012 la nostra proposta di Diretta Streaming del Consiglio Comunale e pur non avendo mai ricevuto una risposta da parte dell’intero Consiglio Comunale, successivamente abbiamo visto applicato tale metodo da parte dell’amministrazione, ci ritenevamo soddisfatti del fatto che si applicasse il servizio con un esiguo dispendio di risorse, pertanto ci ritenevamo più che soddisfatti anche senza averne riconosciuto il merito del ?suggerimento?!)

Nonostante non venga utilizzata una piattaforma interna al sistema amministrativo.

Nonostante i video delle riprese (quando salvati) non siano materialmente su un server del interno al sito del Comune di Castelbuono, ma su quello della piattaforma ?Ustream?.

RITENIAMO

Che tale servizio qualora utilizzato in maniera corretta ed efficace rimanga un metodo economico e utile a poter divulgare le sedute del Consiglio Comunale!

Per quanto riguarda le critiche mosse da parte del gruppo di Minoranza ?L’Ulivo per Castelbuono?, ci permettiamo di rispondere con tutto il dovuto rispetto che pur essendo coscienti di non rappresentare in alcun modo la volontà di una forza politica affermata a Castelbuono che:

In merito a:

?le riprese con personale comunale, ma attraverso un canale privato e gratuito. Il nostro gruppo, pur di ottenere il risultato e ritenendo che potesse essere una forma provvisoria e di immediata attivazione, non ha eccepito alcunché, anche quando ha preso atto che il predetto canale privato diffondeva pubblicità commerciale senza alcun controllo da parte del Comune?

A nostro avviso quello di dover subire della pubblicità durante la diretta streaming o durante la successiva registrazione è un piccolissimo prezzo ?da pagare? da parte dei cittadini, per poter usufruire di un tale servizio!

In merito a:

?affrontare e risolvere le problematiche riscontrate dagli operatori e addivenire all?erogazione di un servizio adeguato, anche sotto l?aspetto della qualità delle immagini e dell?audio.?

Ammettiamo che la qualità video non sia equiparabile alla qualità di una ripresa tramite videocamera in alta qualità, ma in primis con una qualità video superiore si avrebbero certamente problemi di banda durante la diretta streaming, che ne perderebbe in fluidità! Inoltre riteniamo che quando utilizzati in maniera corretta i microfoni, la qualità dell’audio si possa giudicare soddisfacente.

In merito al fatto che:

le trasmissioni siano messe disposizione dei cittadini in un archivio consultabile sul sito internet del Comune, esclusivamente in forma integrale senza modificazione alcuna (articolo 5, comma 5, del regolamento).

E’ sempre possibile integrare eventualmente sul codice sorgente del sito del comune il ? Codice embedded ? (*) disponibile sia per la diretta streaming che per ogni video registrato, in maniera tale da poter rendere sempre disponibile direttamente sul sito del comune non solo la visione della diretta ma anche di tutti i video, senza dover accedere alla piattaforma ?Ustream?!

(*) Sistema embedded: In elettronica e informatica, con il termine sistema embedded (generalmente tradotto in italiano con sistema immerso o incorporato) si identificano genericamente tutti quei sistemi elettronici di elaborazione a microprocessore progettati appositamente per una determinata applicazione (special purpose) ovvero non riprogrammabili dall’utente per altri scopi, spesso con una piattaforma hardware ad hoc, integrati nel sistema che controllano ed in grado di gestirne tutte o parte delle funzionalità richieste. Fonte Wikipedia)

L’unica cosa di cui ci sentiamo di dare atto è quella riguardante l’?affrontare e risolvere le problematiche riscontrate dagli operatori?. Problematiche delle quali non riusciamo a comprenderne la natura, poiché avendo testato il sistema ?Ustream? non ci è chiaro come non vengano effettuate a volte le registrazioni, poiché una volta avviato il servizio di ?diretta streaming? e quello di ?Registrazione? poi non si ritrovino i filmati! Poiché anche in caso di interruzione accidentale, il servizio fornito dalla piattaforma ?Ustream? provvede a salvare il filmato in maniera automatica?!

In conclusione, noi in qualità di cittadini del MoVimento 5 Stelle Castelbuono esprimiamo la perplessità, a voler passare a un sì migliore servizio di diretta streaming e registrazione delle sedute attenendosi scrupolosamente al Regolamento Audio-Video, che in quanto tale, certamente ciò farebbe incorrere in un eventuale investimento di risorse superiori da parte dell’Amministrazione (rispetto all’attuale sistema) e di eventuali problemi di logistica legati all’uso della banda internet in presenza di una migliore qualità visiva! Nonostante ciò, le nostre rimangono solo delle considerazioni oggettive che magari potrebbero essere smentite tramite eventuali soluzioni alternative ed altrettanto valide, rispetto al servizio ?Ustream?.

Castelbuono lì 07/06/2013

Daniele Di  Vuono

 

“Porta Voce”

MoVimento 5 Stelle Castelbuono