Consiglio comunale aperto: “Speriamo non rimangano solo parole al vento!!! “

[RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO] Prima di mettermi a scrivere in merito al Consiglio Comunale ?Aperto? tenutosi il 22 Maggio presso la sala delle Capriate di via Roma a Castelbuono, pur avendovi partecipato, ma essendo arrivato in ritardo ed essendo dovuto andare via prima della conclusione, ho deciso di vedere l?intera registrazione che oramai solitamente si può trovare sul canale ?Ustream? del Comune di Castelbuono (http://www.ustream.tv/channel/consiglio-comunale-di-castelbuono). Ma, ahimé, purtroppo vi era solo una prima parte! (La seconda, evidentemente non è stata salvata!) Pertanto non posso riportare delle considerazioni attendibili e complete sull?esito del Consiglio Comunale Aperto! Del quale spero venga pubblicato un documento ufficiale per capire quali siano state le azioni intraprese a fine seduta. Questo Consiglio Comunale Aperto, è stato suggerito in maniera perentoria dal gruppo della minoranza ?L?Ulivo con Unione Civica di Centro?, invitando i rappresentanti dei sindacati e i cittadini castelbuonesi. Inoltre sarebbero dovuti essere presenti dei rappresentanti del Governo Regionale Siciliano, invitati dal Sindaco Dott. Antonio Tumminello e dal Presidente del Consiglio Dott.sa Gianclelia Cucco, ma purtroppo non vi era alcuna delegazione! Ed è un vero peccato!

 

L?intento dell?incontro, era quello di affrontare la delicatissima situazione di crisi economica e sociale che sta investendo anche la nostra comunità. Vari sono stati gli interventi, sia da parte del pubblico che ovviamente da parte del Sindaco e i componenti del Consiglio Comunale, dalla Maggioranza alla Minoranza! Ora, io ripeto, non so quale sia stata la conclusione e a cosa si sia arrivato e quali decisioni siano state prese in merito alla grave situazione. Di certo, mi hanno colpito determinati interventi a cui ho assistito. Sicuramente uno dei più duri ed efficaci è stato quello di un cittadino, il sig. Pino Puccia, che secondo me ha ben centrato la problematica, affermando dopo gli interventi del Sindaco e i capi-gruppo di Maggioranza e Minoranza, quanto segue: 

 

– Mi fa male sentire gli amministratori dire ?Non possiamo risolvere il problema!? Neanche ieri è stato risolto e neanche domani si risolverà, ma la politica è fatta per risolvere il problema! La politica deve risolvere i problemi! La politica non si può ricordare della formazione, dei forestali solo quando sono serbatoio di voti! –  

 

Lo so sembra che le parole del Sig. Puccia sembrano indirizzare il mio discorso verso un ragionamento tipicamente ?grillino?, ma a mio avviso ci stava tutto nel contesto e nel momento storico che stiamo vivendo.

 

Come parzialmente efficaci sono stati, a mio avviso, gli interventi dei rappresentanti dei sindacati dei lavoratori ivi presenti. In particolare ho apprezzato inizialmente quello del Dott. Vincenzo Capuana. Il quale, finché ha fatto una disamina sull?ipocrisia del disagio del mondo del lavoro, in cui denunciava la presenza del lavoro nero, dei salari sotto pagati, del lavoro non svolto da chi in realtà quel lavoro non lo vuole fare, lasciandolo alla mano d?opera straniera, disposta a essere pagata meno e magari non godendo dei diritti dei lavoratori, mi sono trovato pressoché concorde. Ma anche quando ha denunciato che non necessariamente il problema delle comunità locali sia il vincolo del Patto di Stabilità, come dicono molti sindaci! Perché nei comuni in cui il Patto è stato violato non necesariamente la situazione è migliorata. Ma ad un certo punto credo di aver trovato fuori luogo la critica rivolta al MoVimento 5 Stelle, non che non si debba criticare la politica del MoVimento (Lo fanno tutti! Oramai è sport nazionale!). Ma nel contesto lo trovato ?leggermente? fuori luogo. Ed è proprio per questo motivo che nessuno del MoVimento 5 Stelle Castelbuonese è voluto intervenire nel dibattito, poiché abbiamo ritenuto opportuno che lì si dovesse parlare di come tentare di risolvere i problemi, inerenti la mancanza del lavoro. Cosa che si aspettavano di sentire, molti del pubblico partecipante, ma che via via che passava il tempo vedeva ridursi nella presenza, e che esprimevano in sottofondo, la sensazione che si facesse più che altro ?filosofia? e ?chiacchere?. Difatti non so quali apporti e benefici possano portare al mondo del lavoro nell?immediato a Castelbuono, le proposte del Dott. Capuana sullo ?Ius Solis? (Lo ius soli in latino “diritto del suolo” è un’espressione giuridica che indica l’acquisizione della cittadinanza come conseguenza del fatto di essere nati nel territorio dello Stato, qualunque sia la cittadinanza posseduta dai genitori.) o quella sulle ?Coppie di Fatto?. Sono certamente delle iniziative sintomo di civiltà e di opportunità, ma certamente non inerenti la grave crisi che stiamo affrontando adesso! Eppure secondo il Dott. Capuana il MoVimento 5 Stelle sarebbe esclusivamente propenso a una politica di distruzione e non di proposte! Ma il sottoscritto da cittadino che ha votato il M5S, da attivista che lo sostiene, vorrebbe dire al Dott. Capuana di non soffermarsi anche lui solo alle informazioni che solitamente i ?media? attraverso le tv e i giornali, danno!

 

Eppure, sono innegabili le azioni intraprese, per esempio, dal M5S Siciliano, in collaborazione con il Governo Crocetta. Dall?ampliamento delle competenze per i forestali, all?istituzione del Fondo per il Micro-Credito finanziato con la riduzione dello stipendio dei 14 ?Cittadini Eletti? del M5S.

 

(http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/sicilia/2013/05/microcredito-canoni-cave-acque-taglio-auto-blu-pioggia-di-si-agli-emendamenti-5-stelle.html).

 

Ma potrei citare anche il disegno di legge sul ?Reddito di Dignità?, la rinuncia dei rimborsi elettorali, l?abolizione delle province, la lotta al Muos etc. etc. Lo stesso vale anche per le battaglie e gli emendamenti già presentati in Parlamento (Reddito di Cittadinanza, l?abolizione dei rimborsi elettorali, il disegno di legge sui diritti ai gay e delle coppie di fatto. Lo stesso fondo per le Micro Imprese, come quello siciliano, purtroppo bocciato dagli altri partiti, diversamente dal governo siciliano!) Queste non mi sembrano solo proteste! Io capisco il Dott. Capuana che purtroppo dovendo subire, come molti cittadini un informazione abbastanza parziale, è portato a tali considerazioni! Ma mi permetto di consigliare sia a lui che tutti i cittadini a valutare attentamente le informazioni che ci propinano.

 

Caro Dott. Capuana dia un occhiata al sito http://www.sicilia5stelle.it/ oppure al canale youtube ?M5SParlamento? e ?M5S News? e forse scoprirà che per noi del MoVimento 5 Stelle non esiste solo la ?Pars Destruens? e che siamo già passati da un pò alla ?Pars Costruens?! Con questo non voglio dire che il M5S si ponga come ?La Cura?, perché errori né facciamo parecchi anche noi, ma considerato che il M5S è composto prevalentemente da comuni cittadini e non da ?politici di professione?, credo che ci possa anche stare qualche errore d?inesperienza. Anche se la stupirà sapere che alla base del pensiero del MoVimento c?è molto in comune con quel mondo che lei affronta quotidianamente, più di quanto in realtà lei immagina!

 

E poi se devo essere sincero con lei, da cittadino, non mi sembra che i sindacati a livello nazionale sulla difesa dell?Art. 18, sugli esodati e sulla difesa dei lavoratori in genere, siano stati all?altezza della Storia che li ha sempre contraddistinti! Ma come si dice ?solo chi è senza peccato può scagliare la prima pietra?. Quindi non si faccia meraviglia se molti cittadini si rivedono di più in un Maurizio Landini della Fiom o nel MoVimento 5 Stelle, ora come ora! D?altronde oggi i lavoratori devono anche abituarsi all?idea che il segretario del partito che governa con il centro-destra (e con l?ineleggibile e condannato Berlusconi) è un rappresentante dei sindacati! Il quale condivide le scelte fatte dal Partito Democratico, ?costretto? a governare con chi dice di aver da sempre osteggiato! Così come ha dichiarato Veltroni a ?Servizio Pubblico?, non riuscendo a trovare un episodio in cui effettivamente il PD abbia ?osteggiato? Berlusconi (http://youtu.be/c0RD6f0VtxU).

 

In conclusione, credetemi, io come tutti voi, mi auguro solo che chi oggi ci governa (sia a Castelbuono, che a Roma) si faccia sentire con forza per conto dei cittadini che rappresenta e trovi al più presto il modo di farci uscire da questo tunnel. Ma si sa, che ognuno come sempre propone le sue ricette! Ma per lo meno, che le si mettano in pratica, altrimenti rimangono come sempre ?parole al vento?!!!

 

“Post Scriptum”

 

Mi è molto dispiaciuto vedere solo un?esigua partecipazione al 21° Anniversario della Strage di Capaci tenutasi giovedì pomeriggio, durante il corteo che da piazza Margherita è giunto in Via Paolo Borsellino, presso la cappella della Piazzetta S.Croce. E non solo per la scarsa presenza di cittadini, ma anche della mancata rappresentanza di alcune forze politiche e sociali di Castelbuono. Caro Sindaco come vede il problema non sta solo nella violenza a cui ricorre la gente disperata, che rimane pur sempre ingiustificata, ma anche nella mancanza di memoria della classe politica e dei cittadini stessi! Ma per fortuna non tutti i politici e tutti i cittadini sono uguali!!!!

 

Daniele Di Vuono

 

Attivista del MoVimento 5 Stelle Castelbuono

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.