Contributo del Partito Democratico al confronto con i gruppi consiliari del 28 agosto 2020

Il documento che segue è un estratto del contributo PD al confronto con i gruppi consiliari tenutosi al Chiostro di San Francesco il 20 Agosto 2020. Potete trovare il resoconto completo a questo link.

“Negli anni scorsi, nella gestione del servizio, la forza lavoro, i lavoratori, le risorse umane sono sempre state considerate un valore, appunto. Il servizio si è svolto perché ci sono state persone che hanno raccolto e trasportato i rifiuti, partendo dal valore sociale di un progetto di recupero e impiego di persone con disagi. Lo è stato orgogliosamente rivendicato e continuamente ricordato. E ora? Cosa è successo?

L’impressione che si ha è che si è interrotto qualcosa, che è cambiato il “clima” con l’esasperazione di alcuni rapporti, con abbassamento della condizione di dignità del lavoro e rispetto di diritti fermo restando l’inderogabilità all’assolvimento dei doveri
propri dei lavoratori stessi. Cosa si vuole fare dei lavoratori? Si continueranno a prorogare alle Cooperative i contratti e/o affidare servizi senza gara di appalto, si cambierà modello mandando in gara l’affidamento del servizio oppure scaricare su altro operatore (esempio AMA) questa responsabilità?

E’ una questione complessa, è noto, ma che richiede uno sforzo responsabile di chi ha rappresentanza nelle Istituzioni comunali per trovare una soluzione definitiva, che contemperi le esigenze della qualità del servizio e la sua economicità con l’attenzione ad adeguati livelli occupazionali.
Le risultanze dell’inchiesta della Commissione Antimafia “testimoniano e soprattutto ce lo testimonia la linearità di questo processo che evitando la gara di appalto rende possibili con affidi diretti e proroghe l’individuazione della ditta che va premiata o della ditta degli amici che vanno premiati e questo resta il servizio di raccolta dei rifiuti per un terzo dei comuni siciliani.”

E pertanto riteniamo andava abbandonata già dalla costituzione della Castelbuono Ambiente s.r.l. la linea di affidi diretti e proroghe alle Coop sociali; oggi è ancor più urgente per principi di legittimità e legalità. Non è convincente altresì la tesi che un passaggio del servizio all’AMA (procedura farraginosa ed aleatoria che ci farebbe perdere tanto tempo per di più alla vigilia di una riforma di sistema) possa esser risolutiva di questa precarietà. E’ stato ripetuto più volte, infatti, che con tale passaggio l’AMA potrà predisporre un bando con una riserva per l’assunzione diretta proprio per i lavoratori delle Coop sociali di Castelbuono: se così fosse ci chiediamo perché allora non può farlo adesso la Castelbuono Ambiente s.r.l. essendo entrambe partecipate pubbliche.”

“Il Circolo del Partito Democratico da parte sua, che è la parte di una forza politica che non è rappresentata a nessun livello nelle Istituzioni comunali, si è caricato di un onere quale incontrare i lavoratori e riportare all’attualità una discussione di un problema (irrisolto) in un momento in cui non c’è alcuna campagna elettorale e pertanto non può esser accusato di speculare su una questione che può produrre consenso e clientele. E’ l’onere e l’onore di un partito nazionale, il solo a questo confronto, rappresentato all’Assemblea Regionale Siciliana ed abbiamo impegnato il nostro Gruppo parlamentare per includere nel ddl n. 290 in discussione all’Ars una norma di salvaguardia a tutela dell’occupazione dei lavoratori del sistema rifiuti con la creazione di un bacino di lavoratori da cui, sia il pubblico che il privato, saranno obbligati ad attingere. E noi ci auguriamo possa esser a farlo nel prossimo futuro una Castelbuono Ambiente s.r.l. sempre più autonoma, potenziata e rafforzata con una visione che porti la nostra Comunità al primo posto nella provincia di Palermo in termini di percentuale di raccolta differenziata in maniera tale da poter esprimere il Presidente dell’Assemblea, così come prevede la legge in discussione, dell’’Autorità di govrerno d’ambito per i rifiuti (AdA).

Castelbuono, lì 28 agosto 2020 Per il Coordinamento

Il Segretario
Vincenzo Capuana

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.