Corpus Domini: il programma delle celebrazioni di giorno 18 e 19 giugno

Giorno 1 giugno 2022 alle ore 19:30, presso il salone parrocchiale della Madrice Vecchia, i tre Parroci di Castelbuono convocano i rappresentanti di tutte le Congregazioni di Castelbuono, sia maschili che femminili, per organizzare la solennità del Corpus Domini da celebrarsi il 19 giugno p. v. 

Dalla discussione animata e partecipata, emerge il forte desiderio di riprendere le processioni, tenendo fermamente conto del fatto che esse sono manifestazioni di fede e non semplice e vuoto folclore. 

Nella solennità del Corpus Domini, infatti, il Popolo di Dio, dopo aver celebrato la Santa Messa, si mette in cammino portando la presenza sacramentale di Cristo per le vie del centro abitato, cantando e pregando , onorando, in questa solennità, il Corpo e il Sangue del Signore; lo sfarzo di questo giorno di festa vuole esprimere la grandiosità del mi stero che si celebra: Dio che si fa cibo e bevanda per l’uomo pellegrino sulla terra. 

Dalla discussione, sentito il parere di tutti i presenti, emerge e si stabilisce all’unanimità quanto segue: 

  • Tenendo conto delle  norme liturgiche vigenti e di quanto, negli ultimi anni, è stato già fatto, nel pomeriggio sarà celebrata un’unica Messa concelebrata dai Parroci, partecipata dalle Congregazioni e dal Popolo santo di Dio. 
  • Giorno 18 giugno, nella vigilia, e domenica 19 nella mattinata, saranno regolarmente celebrate le S. Messe nelle Parrocchie e al Monastero. 
  • Nel pomeriggio di domenica 19 giugno, l’unica Santa Messa sarà celebrata, ad experimentum, in Piazza Castello, all’aperto. L’Altare sarà collocata davanti alla Chiesa dell’Annunziata. I componenti dei cori parrocchiali siederanno sotto i gazebi che i ristoratori metteranno gentilmente a disposizione per l’occorrenza. Le Congregazioni maschili si sistemeranno sulla gradinata con le loro insegne, (secondo l’ordine stabilito che consentirà l’avvio fluido e veloce della Processione). Nella piazza saranno sistemate le sedie per tutti i Fedeli che intenderanno partecipare, e per le Autorità.
  • L’appuntamento in Piazza Castello è previsto per le 18:30, in modo da prepararci insieme alla celebrazione e cominciare puntualmente la S. Messa alle ore 19:00, al tramonto del sole
  • Finita la Messa esporremo il Santissimo Sacramento sull’Altare e d, dopo un breve momento di adorazione, le Congregazioni inizieranno a sfilare. 
  • Il tragitto della Processione rimarrà invariato : via S. Anna, p.zza Margherita, via Roma, via Mario Levante, p.zza S. Francesco, via Cavour, via Vittorio Emanuele, p.zza Matteotti, Corso Umberto primo, via Mons. Cipolla, p.zza Parrocchia, via  Giordano, Corso Umberto, via Collegio di Maria, via S. Paolo, p.zza S. Paolo, via Benedettini, per concludersi poi in p.zza Castello. 
  • Le Congregazioni che apriranno la Processione e che, a conclusione di essa, arriveranno per primi in p.zza Castello, riprenderanno il loro posto sulla gradinata e attenderanno in silenzio l’arrivo del  Santissimo Sacramento: ciò che si è iniziato insieme con il segno della Croce, lo si concluderà insieme con la Benedizione Eucaristica. 
  • I Bambini della Prima Comunione parteciperanno alla Messa del mattino nelle varie Parrocchie. Nel pomeriggio si uniranno solamente alla Processione, affiancati dalle Catechiste e dai Genitori. Si ritroveranno in via S. Anna per le 19:45, sotto l’arco del Castello, attenderanno in ordine di inserirsi nella Processione, davanti al baldacchino. Così come è usuale, potranno portare un cesto con i fiori per spargerli durante il tragitto. 
  • Per il tragitto della Processione si stabiliscono le seguenti fermate: via Isnello, p.zza Parrocchia, via Collegio di Maria (cappella), p.zza San Paolo (Casa di riposo), via Benedettini (cappella). L’ultima benedizione sarà in p.zza Castello con la presenza di tutti coloro che hanno partecipato alla solenne Processione. 
  • Per gli oneri dovuti alla Banda Musicale, non ci sarà questua per il paese; le Congregazioni maschili e femminili si autotasseranno per costituire un fondo cassa. La parte mancante della somma pattuita con la Banda Musicale, sarà integrata dalla offerte che i Fedeli, liberamente e coscienziosamente, nella piena partecipazione alla Festa, vorranno dare durante la celebrazione della Messa o recapitarle ai Parroci, che puntualmente prenderanno nota del contributo che riceveranno per la Festa del Corpus Domini, per poi rendicontarlo nella successiva assemblea. 
  • Altra spesa da affrontare sarà l’amplificazione
  • Dovendosi svolgere la Processione dal tramonto del sole in poi, si chiede a tutti i Fedeli che attenderanno in casa il passaggio della Processione, di illuminare le strade nel miglior modo possibile e di addobbare i balconi con le coperte bianche. 
  • Secondo il secolare insegnamento della Chiesa per le immagini sacre, che vanno venerate e non calpestate, si chiede a tutti i Fedeli e alle Associazioni di Castelbuono, che concorrono nel gradito addobbo del percorso processionale, di sistemare le sacre immagini ai balconi o sui marciapiedi, nelle piazze attorno alle fontane, lì dove è possibile ammirarle e rispettarle, senza calpestarle. Il percorso “calpestato” della Processione, così come ci insegna la nostra tradizione popolare, sarà addobbato con  “i carti rizzi” e i petali sparsi. 
  • Si cercherà di concordare con la Banda l’esecuzione di alcuni inni sacri, per favorire la preghiera partecipata durante la Processione. 
  • Al Comune si chiederà la disponibilità delle sede e di un palchetto dignitoso per la celebrazione della Santa Messa in Piazza Castello. 
  • Alla Protezione Civile si chiederà il favore di collaborare con la sistemazione delle sedie, sia prima che dopo la celebrazione. 

I Parroci
e le Congregazioni di Castelbuono