Cresce la raccolta differenziata

Riceviamo e pubblichiamo

“CASTELBUONO CHE CRESCE, CASTELBUONO CHE PIACE”.

Questo slogan ha accompagnato gli anni della Sindacatura Mario Cicero ed è partendo da questo slogan che il Sindaco, con soddisfazione, afferma che la presenza turistica e la crescita economica del paese sono in costante aumento.
Di seguito si indica il prospetto che mostra i dati della raccolta dei rifiuti dei primi otto mesi dell’anno 2007, comparati con l’anno 2006, in cui vengono evidenziati gli aumenti dei conferimenti dei rifiuti solidi urbani.

DATI RIFIUTI SOLIDI URBANI IN GENERE

Anno 2007 Kg. 2.468.147
Anno 2006 Kg. 2.327,908
Differenza Kg. 140,239 in più nei primi otto mesi rifiuti solidi urbani

DATI RACCOLTA DIFFERENZIATA

Anno 2007 Kg. 829.956
Anno 2006 Kg. 693.588
Differenza Kg. 136.368 in più nei primi otto mesi raccolta differenziata

Tutto ciò dimostra il dinamismo economico del nostro paese, ma anche la grande sensibilità che continua ad avere la comunità di Castelbuono nell’effettuare la raccolta differenziata.

Il Sindaco di Castelbuono
Mario Cicero

7 Commenti

  1. “Differenza Kg. 136.368 in più nei primi otto mesi raccolta differenziata”

    Il puntino in 136.368 è un puntino di reticenza?
    Be’ siete reticenti!
    E oltremodo recidivi a esibire tutti questi numeri.
    Qualcuno direbbe che siete esibizionisti e maniaci contabili
    (non io, me ne guardo bene…non vorrei che Michele non mi pubblica il commento)

    Nota per la redazione:
    Quel pignolo da cui riceveste l’articolo, non dimenticò gli otto chilogrammi.

    P.S.
    Il “dinamismo economico” mi solletica la sollecitazione a quel La Sgricia (se non fosse impegnato nella lotta contro i cinghiali (e contro i censori))

    Ciao Michele.
    E’ “un abuso di potere” se dico ciao Michele nel commento?
    Oppure è un tentativo di corruzione, visto che l’articolo è firmato dal signor Sindaco?
    Comunque sia, ho parlato con La Sgricia, il quale ti invierà a giorni “un interessante” articolo sul problema molto attuale dell’affidamento dei servizi idrici ai privati.

  2. E’ una cosa veramente vergognosa, come all’uscita di ogni articolo ci sia sempre e SUBITO pronta la critica; preciso che non sono contro la critica, ma che bisogna capire che la vera critica è quella costruttiva, cioè il dare un consiglio per migliorare un servizio, non essere subito pronti ad attaccare, o invidiosi dell’operato altrui.
    Faccio invece i complimenti al nostro caro Sindaco per essere riuscito ad ottenere questi risultati, lui del resto è stato il primo grande sostenitore della raccolta differenziata a Castelbuono, quando da assessore ha istitutito la possibilità di conferire materiale differenziato al Garage Himera offrendo poi uno sgravio dalla bolletta dell’immondizia, e tutto questo già è stato fatto; oggi invece siamo riusciti ad arrivare ad una percentuale DI RACCOLTA DIFFERENZIATA che supera quella prevista dal Decreto Ronchi, e questo che lo vogliamo ammettere o no, è fatto veramente ECCEZIONALE!!!!!!!!
    Caro Sindaco, continua così!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Per quanto riguarda invece la privatizzazione dell’acqua, anch’io ero contro caro Medardo, ma se questo è l’unico modo per non perdere i finanziamenti della comunità europea ed avere rifatta la rete idrica, che non si rifà da prima della guerra, inefetti perchè dire di no?

  3. Per chi ancora non avesse recepito il messaggio!Si deve finire con le farse (è voluto!) informazioni!I finanziamenti arriveranno ugualmente ed indipendentemente dal fatto ke nel frattempo ke in pochi si danno da fare per sostenere l’ovvio ovvero ke l’acqua è un bene primario,naturale soprattutto donatoci da Dio,il quale sarebbe l’unico ad avere i diritti di privatizzazione xké l’acqua è sua!La stragrande maggioranza sta a guardare come se nn gli riguardasse!Ed addirittura chi sa ke nn cambierà nulla,né la rete idrica,né la mancanza di irrigazione pecuniaria verso Castelbuono non sapendo come giustificare la mancanza di spina dorsale avuta nell’affrontare i governi dittatoriali e presuntuosi per non scrivere altro…….Si nasconde dietro un dito o come Don Abbondio ke per paura dei bravi dice che questa volta il matrimonio tra l’acqua ed il privato sà dà fa!Continuiamo a informare la gente con mezze verità e otterremo complete masse di cittadini al servizio dei pochi eletti!Al servizio della Casta!Ma i grilli parlanti sono sempre dietro l’angolo e non hanno paura di essere calpestati! Alea acta est!

  4. Pur riconoscendo grande merito a Mario Cicero per l’aumento del turismo in paese, volevo soffermarmi su una nota stonata a mio avviso… La chiusura dei locali a mezzanotte è semplicemente scandalosa… Io posso capirla nei paesi freddi dove la gente ha la cultura di prendere l’aperitivo alle sei del pomeriggio, ma un paese come il nostro, latino e vivo (che poi è ciò che piace al turista del nord che passa qualche serata a Castelbuono) che vuole vivere di turismo non può permettersi a mio avviso la chiusura anticipata dei locali. Poi non si capisce perchè a Palermo o a Cefalù i locali chiudono alle 3 e da noi a mezzanotte. Come volete che decolli la nostra università? Anche queste cose servono per far iscrivere i ragazzi!. Non condivido neanche l’atteggiamento delle forze dell’ordine nei confronti di alcuni gestori di locali, va bene che c’è un’ordinanza però a mio avviso si potrebbe a volte essere più gentili. Inoltre sottolineo l’impossibilità per molti giovani musicisti di potersi esibere nei locali castelbuonesi, anche se si cerca di essere in regola con la legge ogni volta c’è sempre qualche vicino che si lamenta… e mettetevi i vetri doppi (son sicuro che pur di non sentire le lamentele ve lo pagano i gestori!), poi non è che si suona ogni giorno, può capitare una volta al mese…

    Ciao

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.