Deserto Madonie, in 12 anni perso quasi l’8% della popolazione. Castelbuono perde 600 abitanti

[MADONIEPRESS.it – M.Ferraro] Boom del litorale a discapito delle aree montane che rischiano la scomparsa

6.867 abitanti in meno dal 2001 al 2013. In pratica un intero paese scomparso, più o meno delle dimensioni di Gangi che ad oggi, è il sesto comune più grosso dei 29 presi in esame per il comprensorio Madonie-Imera. Il dato cambia vistosamente segno se si prende in considerazione il solo litorale. Dei cinque comuni sul mare della “Città a Rete Madonie – Termini – Cefalù”, ossia Pollina (con la frazione di Finale), Cefalù, Lascari, Campofelice di Roccella e Termini Imerese, 3 segnano una crescita demografica: +4,30% per Cefalù che passa da 13.789 abitanti (2011) ai 14.393 registrati nel 2013. Più 13,10% per il comune di Lascari che, nello stesso periodo è passato da 3.132 a 3.542 abitanti. Un vero è proprio boom invece per Campofelice di Roccella che nel 2013 ha fatto registrare ben 7.043 residenti, con un incremento demografico del 22,50% rispetto alla popolazione residente nel 2001. Pollice verso invece per Termini Imerese e Pollina che in 12 anni hanno perso rispettivamente il 3% ed il 4% della popolazione. Crescono anche Sciara (+3,20%) e Cerda (+0,50%) mentre per il resto è un progressivo, inesorabile abbandono.

Il dato aggregato del comprensorio Madonie – Cefalù – Termini che prende in considerazione 29 comuni, fra aree montane, collinari e litoranee, segna un dato negativo del 3,88%, con una perdita di 5.359 abitanti. Se fosse un comune sarebbe l’ottavo per dimensioni del nostro comprensorio.

In assoluto il dato più negativo è quello di Isnello, che in 12 anni ha perso il 18,80% della popolazione, seguono Bompietro (-16,80), San Mauro Castelverde (-16%) e Polizzi Generosa (-15%). Oltre il 10% di popolazione in meno anche per Alimena, Scillato, Blufi, Petralia Sottana, Valledolmo e Caltavuturo, mentre fanno segnalare una piccola inversione di tendenza i comuni di Sclafani Bagni ed Aliminusa che dopo aver perso nell’ordine l’11,10% e il 5,30% degli abitanti, negli ultimi due anni segnano una crescita rispettivamente dell’1,70% e del 0,9%.

Fra i comuni che contano oltre i 5.000 abitanti a segnare il dato peggiore è Gangi che scende sotto la soglia dei settemila abitanti: 6.993 i residente registrati nel 2013 con una perdita dell’8,20% della popolazione.

Scendono sotto la soglia dei 4.000 abitanti Alia (3.795), Valledolmo (3.711) e Polizzi Generosa (3.543) mentre scende sotto i tremila abitanti Petralia Sottana che conta 2.938 residenti.

Infine, in poco più di 1 anno, dalla fine del 2011 agli inizi del 2013, le aree interne hanno perso altri 656 abitanti, pari ad oltre l’1% di calo demografico all’anno. Una prospettiva desolante. Di questo passo, se non si trovano adeguate soluzioni all’abbandono delle aree interne, in meno di 100 anni i comuni delle alte Madonie sono destinati a scomparire.

Ecco in dettaglio la tabella

Comune

Popolazione 2001

Popolazione 2011

Variazione % 2001-11

Popolazione 2013

Variazione % 2001-13

Variazione % 2011-13

Campofelice 5.748 6.918

+20.3%

7.043

+22,5%

+ 1,8%

Lascari 3.132 3.500

+ 11,7%

3.542

+ 13,1%

+ 1,2%

Cefalù 13.789 14.354

+ 4,1%

14.393

+ 4,3%

+ 0,2%

Sciara 2.718 2.787

+ 2,5

2.806

+ 3,2%

+ 0,7%

Cerda 5.377 5.391

+ 0,3%

5.402

+ 0,5%

+ 0,2%

Termini Imerese 26.958 26.201

-2,8%

26.157

– 3%

– 0,2%

Caccamo 8.524 8.295

– 2,7%

8.265

– 3%

– 0,4%

Pollina 3.120 2.998

– 3,9 %

2.993

– 4%

– 0,2%

Collesano 4.253 4.095

– 3,7%

4.078

– 4,1%

– 0,4%

Aliminusa 1.363 1.291

– 5,3%

1.303

– 4,4%

+ 0,9%

Castelbuono 9.648 9.161

– 5%

9.099

-5,7%

– 0,7%

Gratteri 1.079 1.019

-5,6%

999

– 7,4% – 2%
Petralia Soprana 3.688 3.443

-6,7%

3.416

– 7,4%

– 0,8%

Gangi 7.614 7.063

– 7,2%

6.993

-8,2%

– 1%

Castellana Sicula 3.833 3.549

-7,4%

3.489

– 8,8%

– 1,7%

Montemaggiore 3.866 3.566

– 7,8%

3.511

– 9,2%

– 1,5%

Geraci Siculo 2.105 1.925

– 8,6%

1.907

-9,4%

– 0,9%

Alia 4.184 3.806

– 9%

3.795

– 9,4%

– 0,3%

Sclafani Bagni 506 450 – 11,1%

458

-9,5% 

+1,7%  

Caltavuturo 4.570 4.171

– 8,7%

4.097

– 10,3%

– 1,8%

Valledolmo 4.147 3.747

– 9,6%

3.711

– 11%

– 1%

Petralia Sottana 3.311 2.975

– 10,1%

2.938

– 11,3%

– 1,2%

Blufi 1.208 1.083

– 10,3%

1.058

– 12,4%

– 2,3%

Scillato 706 627 – 11,2%

618

– 12,5%

     – 1,4%
Alimena 2.494 2.152

– 13,7%

2.138

– 14,2%

– 0,6%

Polizzi Generosa 4.169 3.607

– 13,5%

3.543

– 15%

– 1,8%

San Mauro C.de 2.166 1.847

– 14,7%

1.820

– 16%

– 1,5%

Bompietro 1.754 1.474

– 16%

1.460

– 16,8%

– 0,9%

Isnello 1.923 1.598

– 16,9%

1.562

– 18,8%

– 2,2%

Michele Ferraro

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.