#Design in town. I quattro laboratori aperti alla cittadinanza gratuiti fino ad esaurimento posti

[RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO] Mancano ormai pochi giorni e partirà DESIGN IN TOWN, il progetto sperimentale di sviluppo locale promosso dalla Fondazione con il sud e dedicato ai giovani creativi e alla nostra comunità.

Dal 20 luglio al 04 agosto il nostro Comune ospiterà un gran numero di giovani studenti di designer e comunicazione che con passione e generosità si metteranno in gioco insieme ai 27 docenti che li accompagneranno nel loro percorso, incontreranno la nostra comunità, i nostri giovani, le associazioni e le attività commerciali e individueranno 6 temi di lavoro. Sei percorsi per esplorare il nostro territorio, riscoprire certe tradizioni, la nostra storia cercando di costruire risposte efficaci.

Ogni singolo progetto avrà una durata di 48 ore che si concluderà con una mostra-evento, il tutto è aperto e si confronta con la cittadinanza, il lavoro svolto verrà messo a giudizio del pubblico.

Durante tutto il periodo della realizzazione del progetto, a partire dalle ore 20 presso l’atrio della Badia (Via Roma) si svolgeranno 12 lezioni aperte alla cittadinanza, durante le quali si parlerà di designer, architettura, fotografia, comunicazione e tanto altro ancora.

Saranno invece 4 i laboratori aperti alla cittadinanza che si svolgeranno dal 21 al 31 luglio, suddivisi in diversi temi e dedicati a diverse fasce di età.

Qui di seguito in allegato il file con i dettagli dei laboratori.

Per la partecipazione ai laboratori è obbligatoria l’iscrizione che è GRATUITA fino ad esaurimento dei posti, compilando la domanda di partecipazione che troverete presso la PROLOCO in Piazza Margherita (ex carcere) di Castelbuono.

Per ulteriori informazione è possibile contattare la proloco al numero Tel.0921673467 oppure al   Cell. 3896893810

 

IL SINDACO                                                                                     Dr. Antonio TUMMINELLO

 

 

 

 

 

1° LABORATORIO / 21-24 LUGLIO

SE PIOVE PER SANT’ANNA, L’ACQUA DIVENTA MANNA

Benedetta Frezzotti

CREATIVITÀ PARTECIPATA

IL TEMA
Riscoprire materie prime legate al territorio attraverso utilizzi nuovi e creativi. Sperimentare tecniche legate al mondo dell’illustrazione e del design. Dare nuova vita a mobili di recupero e allestire tutti insieme uno spazio per i bambini di Castelbuono fatto dai bambini di Castelbuono.

IL CONTESTO
Il processo creativo parte da ciò che si conosce per combinarlo in qualcosa di nuovo. Riuscire ad accostarsi a cose che si conoscono con occhi nuovi è il gioco più bello per i bambini (ma anche per i grandi!). La manna che fuoriesce dagli alberi è uno dei simboli più amati dagli abitanti di Castelbuono. Certo, è un simbolo, ma naturalmente è anche una materia prima generosa, duttile, sorprendente e soprattutto… colorante.

IL LAVORO
I bambini, affiancati da nonni o genitori, sperimentano materiali e tecniche di decorazione, in alcuni casi con impiego di manna. Una volta “padroneggiata” la tecnica, la applicano a muri e mobili di riciclo che andranno ad arredare uno spazio pubblico per i bambini di Castelbuono. In questo spazio i bambini potranno organizzare bookcrossing, giocare, continuare a creare… e sentirsi cittadini del mondo. Perché se creare è bello, creare insieme è l’unica esperienza che ti fa sentire la vita con pienezza. Anche se non vinci nulla.

 

Rivolto a BAMBINI dalla 2° alla 5° elementare solo se frequentano il laboratori con un parente adulto.

MATTINO 9.30 – 12,00

solo per classi 2° e 3° elementare (massimo 20 iscritti)

POMERIGGIO 16,30 – 19,00

solo per classi 4° e 5° elementare (massimo 20 iscritti)

 

 

2° LABORATORIO / 21-24 LUGLIO

IL COLORE CORRE SUL MURO

Giuliano Bartoli
Patrizia Elli

CREATIVITÀ PARTECIPATA

IL TEMA
Progettare e realizzare un murale/installazione dedicato al Giro Podistico Internazionale.

IL CONTESTO
Castelbuono è stata nominata città europea dello sport per il 2014. Da più di 100 anni organizza il Giro Podistico Internazionale, la corsa più antica d’Europa. Questa vocazione merita di essere celebrata con un medium artistico che a sua volta è sinonimo di partecipazione e condivisione: il murale.

IL LAVORO
I designer creano un’installazione permanente che celebri la corsa e i temi collegati come il ritmo, la velocità, la resistenza… Il laboratorio prevede l’utilizzo di un ampio ventaglio di tecniche: decorazione pittorica, bassorilievo, inserimento di oggetti, collage e assemblage, stencil e calchi, calligrafia pittorica, anamorfosi… Prima di decorare il muro, viene realizzato un cartone in scala. Sarà un’ottima occasione per mettersi alla prova sia sul piano individuale che su quello della squadra. Il murale che verrà realizzato comunicherà alla città in modo inclusivo, parlando il linguaggio diretto dei colori e della fantasia. Un linguaggio che non ha bisogno di mediazioni per arrivare diritto al cuore. In questo, è aiutato dall’impatto visivo dato dalle dimensioni e dal processo di gruppo con cui prende vita.

 

 

 

Rivolto a RAGAZZI dal 1° alla 5° anno delle scuole medie superiori. (massimo 25 iscritti)

MATTINO 9.30 – 12,30

POMERIGGIO 16,00 – 19,00

GLI ORARI SONO LEGGERMENTE VARIABILI IN FUNZIONE DELLA COMPLESSITà E AVANZAMENTO DEL PROGETTO.

Maglietta del progetto e lo zainetto.

 

3° LABORATORIO / 28-31 LUGLIO

CLICK, SI GIRA!

Giuseppe Biancofiore
Gianluca Cisternino
Angelo Ferrillo

FOTOGRAFIA

IL TEMA
Ampliare i limiti del racconto. Limitare i mezzi a disposizione. Raccontare un’altra Castelbuono con il linguaggio della fotografia di ricerca.

IL CONTESTO
A quali condizioni è possibile scattare una fotografia che riesca a raccontare il paese attraverso un prisma nuovo? Per molti grandi fotografi la strada è sempre stata una grande ispiratrice. La strada vuol dire cogliere l’attimo fuggente. Ma vuol dire anche entrare in sintonia con una geografia di segni e di storie. Vuol dire entrare in empatia con le persone, i riti e anche i conflitti di un universo parallelo.

IL LAVORO
Il laboratorio è pensato per fondere i generi del ritratto, del paesaggio e della street photography fino a farli diventare una sola linea di ricerca. Tutto fisso e tutto rigorosamente immodificabile. Attrezzatura, tematica ed editing verranno prefissati per abituare occhio, corpo e mente a seguire un’impronta decisa in precedenza. “Le fotografie si pensano prima di esser scattate.” Durante il laboratorio è prevista una fase di ricerca iconografica e stilistica prima delle uscite sul campo. Nel corso degli incontri si affronteranno questioni relative alla progettazione, alla composizione dell’immagine e all’editing del portfolio.

 

 

Rivolto a TUTTI GLI APPASSIONATI DI FOTOGRAFIA, che abbiamo già una almeno discreta conoscenza della macchina fotografica. (massimo 30 iscritti)

APPUNTAMENTO ALLE  9.30 del primo giorno

GLI ORARI SARANNO POI  VARIABILI IN FUNZIONE DEI PROGETTI.

Maglietta del progetto e lo zainetto.

 

 

 

4° LABORATORIO / 28-31 LUGLIO

UNA PIOGGIA DI LAPIDI

Eugenio Alberti Schatz

SCRITTURA CREATIVA

IL TEMA
Progettare una lapide in marmo per Castelbuono che celebri un evento, una storia o un valore non tradizionali.

IL CONTESTO
Le lapidi commemorative sono associate a testi gonfi di retorica, ampollosi, adulatori. Ci passiamo accanto distrattamente, quasi mai leviamo lo sguardo e raramente accendono la nostra curiosità. Eppure sono lì, quiete e silenziose come un messaggio in bottiglia, pronte un bel giorno ad accendersi e a irradiare messaggi ed emozioni.

IL LAVORO
Quali messaggi devono attraversare le generazioni? Chi decide che cosa sarà ricordato? Il laboratorio indaga intorno al potere della memoria e invita a riflettere sulla durabilità e sulla decantazione delle storie, in un’arena di comunicazione che non smette di frammentare e di accelerare. Il laboratorio è strutturato in tre momenti. 1. Censimento fotografico delle lapidi commemorative della città (il lavoro può essere esteso anche ai cimiteri). 2. Individuazione di storie, personaggi, luoghi che meritino di essere inseriti nell’immaginario storico della città. 3. Scrittura delle lapidi e prototipazione: scelta della pietra e del carattere, composizione grafica. In mostra, la cittadinanza voterà le tre apidi più belle, e fra queste il Consiglio Comunale sceglierà una lapide da installare.

 

 

 

Rivolto a TUTTI GLI APPASSIONATI DI SCRITTURA E AMANTI DI CASTELBUONO. (massimo 20 iscritti)

SOLO MATTINO 9.30 – 13,00

Maglietta del progetto e lo zainetto.

 

 

 

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.