Deteneva illegalmente fucile e munizioni, arrestato dai carabinieri.

show_image_npadvsinglephotophp[MELITOONLINE.it] La scorsa settimana, ma la notizia si sarebbe appresa solo ora, nel corso di un?attivit? di controllo straordinario del territorio, i militari della Compagnia Carabinieri di Cefal?, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, un uomo originario Castelbuono, per violazioni della legislazione in materia di armi.
Si tratta di Massimo MAZZOLA, 36enne, celibe, disoccupato del luogo, i reati contestati all?uomo sono quelli di detenzione illegale di arma comune da sparo e munizioni.

Questi in sintesi i fatti: durante un servizio straordinario di controllo del territorio, effettuato dai militari della Stazione Carabinieri di Castelbuono nelle aree rurali che circondano il piccolo comune madonita, i militari si imbattevano, in localit? Vinzeria, agro di quel comune, nel Mazzola.
A quel punto i Carabinieri decidevano di effettuare un controllo all?interno dell?abitazione rurale all?interno della quale il castelbuonese viveva e, a seguito di tale controllo, veniva rinvenuto nella disponibilit? dell?uomo un fucile calibro 12 perfettamente funzionante nonch? 15 cartucce, il tutto detenuto illegalmente.
Il Mazzola a questo punto veniva accompagnato presso gli uffici della Stazione Carabinieri di Castelbuono per l?adempimento delle formalit? di rito.
L?uomo, dunque, veniva dichiarato in stato di arresto e tradotto presso la casa circondariale di Termini Imerese in attesa di essere giudicato: per lui le accuse sono quelle di detenzione illegale di armi comuni da sparo e di relative munizioni.

2 Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.