Di Pietro: ?Chi ha paura di Genchi??

Il giovane e attivissimo cronista Giuseppe Spallino ci invia il suo botta e risposta avuto con l’On. Di Pietro, recentemente a Palermo in occasione dell’incontro con la base del partito, sul caso Genchi. Pubblichiamo di seguito e ringraziamo. ?

Palermo, quartiere dell?Arenella. Nell?antico palazzo in riva al mare, dove una volta passavano le loro vacanze estive i Florio, si tiene un comizio del leader dell?Italia dei Valori Antonio Di Pietro. Appena arrivato, si dirige subito in sala stampa, lo circondano le telecamere delle emittenti regionali e di La7. Poi l?ex pm chiede: ?? arrivata la giornalista dell?Ansa??ok, possiamo iniziare?. Le prime domande sulle europee, poi sulla Sicilia di Cuffaro e Lombardo. A questo punto mi avvicino e gliene faccio una io.

?

Cosa pensa del caso Genchi??

Guardi, quando ? scoppiato il caso io mi sono chiesto: chi ha paura di Genchi? Perch? ? evidente che se il Wanna Marchi con i capelli trapiantati, non avrebbe un giorno detto quello che ha detto, per ora Gioacchino Genchi sarebbe mezzo sconosciuto. Intanto ? chiara una cosa: che ? un caso montato per togliere ai magistrati uno strumento essenziale come le intercettazioni telefoniche.

(si susseguono le domande, aspetto per fargliene una finale, che riguarda il processo nato dalla denunzia del sostituto procuratore Luca Masini, il suo allievo prediletto ai tempi di Tangentopoli, poi trasferito alla Procura di Termini Imerese)

Si appena concluso il processo per concorso esterno al giudice Prinzivalli?

(taglia corto) Mi perdoni, non conosco i fatti.? ?
Giuseppe Spallino

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.