Domenica 31 luglio, “Linea di terra” conversazioni d’arte nella natura

[Riceviamo e pubblichiamo] Domenica 31 luglio 2016 alle ore 20.00, l’Azienda Agricola Villa Catalfamo e il Museo Civico di Castelbuono organizzano una conversazione tra Salvatore Arancio (artista), Luca Cerizza (curatore e critico) e Zasha Colah (curatore), ospitata nell’antico baglio di Villa Catalfamo a Cefalù.

L’evento, che si svolge in forma ridotta ed è ad ingresso solo su prenotazione (perché i posti sono limitati), è il numero zero di un progetto dal titolo,Linea di terra. Conversazioni d’arte nella natura, concepito da Laura Barreca e Valentina Bruschi del Museo Civico di Castelbuono insieme a Dario Nepoti (proprietario dell’Azienda Agricola Bilogica Villa Catalfamo) e Ignazio Mortellaro (artista).

Una linea ipotetica che collega la costa alle montagne, in questo luogo particolare della Sicilia, per intessere nuove trame e avviare processi creativi inediti con l’ambizione di far incontrare diversi linguaggi artistici, sensibilità e ispirazioni molteplici accomunate dal desiderio di intrecciare un fecondo e continuo dialogo tra la creatività e il mondo naturale. Linea di Terra vuole generare possibilità facendo diventare Villa Catalfamo un luogo di sperimentazione e di crescita creativa in continuo dialogo e ascolto della natura e delle sue relazioni con i linguaggi creativi della musica, dello spettacolo, della fotografia e della cultura nelle sue molteplici sfaccettature.

L’incontro è realizzato anche nell’ambito degli eventi collaterali della mostra personale di Salvatore Arancio, Travelling Circular Labyrinths, che inaugura giovedì 4 agosto 2016 alle ore 19 al Museo Civico di Castelbuono, a cura di Luca Cerizza (aperta fino al 3 ottobre 2016), in occasione della 20esima edizione dell’Ypsigrock Festival.

Questo primo incontro è nato anche in risposta ai recenti incendi che hanno distrutto le Madonie e buona parte della costa settentrionale della Sicilia, oltre che ulivi secolari e parte degli agrumeti della stessa azienda di Villa Catalfamo. Ripartiamo dall’arte, dalla natura e dalle forze propositive della cultura.

La partnership tra il Museo Civico di Castelbuono e l’Azienda Agricola Biologica Villa Catalfamo rientra nelle diverse attività avviate dall’istituzione castelbuonese per intessere nuove pratiche di collaborazione pubblico-privato, finalizzate all’arricchimento dell’offerta attraverso un supporto economico aggiuntivo che possa contribuire alla vita dell’istituzione museale e alle attività museali di conservazione, tutela e promozione. Nell’ambito dell’attività di sostegno finanziario alle attività culturali del Museo Civico si sta conducendo una campagna per la creazione di sponsorizzazioni rivolte ad aziende del territorio, come l’Azienda Agricola Biologica Villa Catalfamo, in grado di ottenere un’affiliazione con il Museo, attraverso la sperimentazione di un’azione integrata pubblico-privato. Attraverso il coinvolgimento di sponsor privati è possibile creare un sistema economicamente sostenibile di attività, allo scopo di sviluppare qualitativamente la dimensione dell’offerta culturale del Museo.

BIOGRAFIA

Salvatore Arancio (Catania, 1974), vive e lavora a Londra.

Lavorando con diversi media tra cui scultura, collage, animazione e video, è particolarmente interessato al potenziale delle immagini. Ogni sfaccettatura del suo lavoro contiene una giustapposizione delle radici e della rappresentazione delle immagini: naturale e artificiale, minerale e vegetale, bidimensionale e tridimensionale, scientifico e mitologico. Il lavoro di Salvatore Arancio è stato esposto in mostre collettive e personali in diversi centri d’arte tra i quali segnaliamo: Kunsthalle Winterthur, Svizzera; Camden Arts Centre, Londra, UK; Contemporary Art Society Londra, UK; Whitechapel Gallery, Londra, UK; Centre d’art contemporain La Halle des bouchers, Vienne, Francia; Ygrec, Parigi, Francia; De Appel Arts Centre, Amsterdam, Paesi Bassi; Norwich Castle Museum & Art Gallery, Norwich, UK; Museo Tamayo Arte Contemporáneo, Città del Messico, Messico; Magasin-Centre National d’Art contemporain, Grenoble, Francia. Salvatore Arancio è stato artista in residenza presso il CCA, Andratx, Spain; Camden Arts Centre, Londra, UK; La Cité internationale des Arts, Parigi, Francia; Résidences Internationales aux Recollets, Parigi, Francia, Wysing Arts Centre, Cambridge, UK; ISCP, New York, USA. Nel 2009 ha vinto il Premio ‘New York’.

 

Informazioni:

Titolo: Linea di terra. Conversazioni d’arte nella natura

Salvatore Arancio in dialogo con Luca Cerizza e Zasha Colah

Orario: domenica 31 luglio 2016 ore 20.00

Indirizzo: Azienda Agricola Biologica Villa Catalfamo Via Salinelle, 90015 Cefalù (Pa)

Info: posti limitati si consiglia la prenotazione via email all’indirizzo villacatalfamo@gmail.com

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.