Don Alessio Corradino è il nuovo pro-rettore del seminario

[cefalunews.info] E? stato nominato dal vescovo Vincenzo Manzella che con lui, per il cammino di formazione dei futuri sacerdoti, ha anche chiamato don Paolo Iovino, quale padre spirituale dei seminaristi, e don Calogero Cerami quale tutor referendario di quanti si preparano al sacerdozio. Quest?ultima figura è nuova nel cammino vocazionale di quanti vanno verso l?ordinazione. Il vescovo, però, l?ha voluta per essere un compagno di viaggio dei giovani che si stanno preparando alla scelta vocazionale e frequentano la facoltà teologica a Palermo. Proprio don Calogero, infatti, da alcuni mesi, dirige il centro buon pastore di Palermo che si occupa della formazione dei presbiteri siciliani e per questo vivendo nel capoluogo può essere un vero e proprio punto di riferimento per i seminaristi cefaludesi che vivono a Palermo dove frequentano gli studi teologici.

La nomina di don Corradino arriva a tre anni dall?ingresso in diocesi del vescovo Manzella quando in seminario ha trovato un solo seminarista. Un fatto che ha spinto il presule a chiudere il seminario diocesano in attesa di riaprirlo quando sarebbero arrivati i giovani pronti ad investire la loro vita nel presbiterato. Da quel momento sono passati tre anni e adesso i seminaristi sono tornati. Al momento, infatti, sono sei e con loro c?è anche un diacono. La rinascita del seminario diocesano, quindi, ha spinto il presule a nominare il suo nuovo responsabile. Don Alessio, dopo aver conseguito il baccellierato in teologia a Palermo, ha proseguito i suoi studi nella capitale dove ha conseguito la licenza in teologia spirituale presso la pontifica università gregoriana. Sempre a Roma ha conseguito anche il diploma in formatori di seminario presso il centro interdisciplinare dei formatori al sacerdozio della gregoriana. In questi anni è stato vice postulatore della causa della serva di Dio Elisa Giambelluca ed attualmente è il segretario del vescovo.

Prima della sua nomina, il nuovo rettore, è stato di fatto l?animatore vocazionale della diocesi. Per questo, nel triennio passato, è stato sempre in giro tra i comuni della diocesi ad organizzare giornate di ritiro e momenti di preghiera con i giovani. In estate e nei periodi in cui le scuole chiudono i battenti non ha esitato ad organizzare i campi vocazionali residenziali che sono stati sempre molto frequentati dai giovani desiderosi di leggere la vocazione della propria vita.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.