Due auto a fuoco

Durante la notte tra il 18 e il 19 Aprile, in via Benedettini, due auto hanno preso fuoco. Le cause sono ancora da accertare.

6 Commenti

  1. e bene sì….abbiamo rischiato grosso!!!
    e io che abito lì posso ritenermi fortunato se la mia casa è intatta!!!
    premetto che io quella notte non dormivo a casa, ma le testimonianze di chi abita lì, compresi i miei genitori, mi permettono di fare una piccola nota:a chi ha scritto l’articolo sul giornale di sicilia devo dire che malgrado quello che ha scritto, i pompieri sono stati tutto fuorchè tempestivi. la verità è che ci si è dovuti arrangiare per un bel po’….e si è rischiato tanto. invece nel giornale si elogia la celerità dei soccorsi che non c’è stata.perchè????????????

  2. Caro “uno del luogo”! E’ tipico da parte di alcuni giornalisti! Allora se vuoi puoi ribellarti alla stampa che non fa vera informazione. Ti invito il 25 Aprile a venire a firmare per i tre requisiti referendari contro la Casta dei giornalisti in Piazza Margherita.

    V-Day 2! Stay Tuned

  3. Io non ho letto l’articolo sul giornale, qualcuno sa dirmi di chi è l’articolo? Chi lo ha scritto? Con chi ha parlato? Le persone da ringraziare non sono le autorità ma gli abitanti di via Benedettini e i passanti che si trovavano lì per caso. Un ringraziamento speciale va a Pietro Toscano che con la sua lucidità e la sua prontezza ha fatto in modo che lo spavento non si trasformasse in tragedia.

  4. il giornalista si chiama maurilio fina……..!!!
    non so nemmeno se è di castelbuono, ma in ogni caso penso che le notizie non veritiere che ha scritto le abbia prese dalla sua fantasia, magari se le è sognate proprio quella notte……non penso proprio che si sia precipitato sul posto per verificare i fatti!!!!!
    diamo a cesare quel che è di cesare e ringraziamo vicini e passanti come ha sottolineato amelia!!!e grazie anche a zio pietro!!!

  5. IL classico esempio di giornalismo costruito, ormai giornalisti veri non esistono più, si scrivono dei pezzi ricostruendo la notizia su notizie dell’ansa se va bene, se va male su voci di cortile, nessuno va più sul posto dell’accaduto ad intervistare o a verificare i fatti. Vi consiglio di non leggete più i giornali, le notizie e i fatti veri non li troverete mai.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.