E’ scomparso l’asinello.

Lo trovate cliccando qui.

Sotto invece c’è il testo.

E’ SCOMPARSO L’ASINELLO

Notte infernale laggiù al paesello
dicono sia morto un altro asinello
si sparge la voce al bancone del bar
è stato in piazza margheridas

Tutto ad un tratto la porta fa slam
Santannuzza entra con una novità
niente paura il nostro asinello
l’hanno visto andare verso Isnello

E’ scomparso l’asinello.
Dov’è andato, non si sa:
Santannuzza dice a Isnello,
qualcun altro a Pollina.
E’ scomparso l’asinello,
non si sa neanche il perché.
Avrà detto “Caro Mario, la raccolta falla te!”

Alla caserma dei carabinieri
Il maresciallo dice questi sono guai seri
Stampa e tv già eccole lì
la Rai, pure la BBC
Ma nelle strade che gran bordello
i sacchi tutti lì che aspettano l’asinello
gridano “Mario adesso che si fa?
a munnizza n’arristavi ca’!”

E’ scomparso l’asinello.
Dov’è andato, non si sa:
Santannuzza dice a Isnello,
qualcun altro a Pollina.
E’ scomparso l’asinello,
non si sa neanche il perché.
Avrà detto “Caro Mario, la raccolta falla te!”

Tutto il paese alla ricerca partì
il sindaco, la banda e pure padre Calì
e dagli appelli alla veglia in tv
ma stu sceccu un spunta chiù

E all’improvviso scomparso non è:
l’assessore accorre e dice “era con me
avevo bisogno dell’asinello
col bue accanto al bambinello”

E’ tornato l’asinello, finalmente ora si sa.
Non è mica andato a Isnello, o a Roma o a Pollina
L’asinello è nel presepe, San Giuseppe chi lo fa?
guarda è proprio l’assessore con bastone e coppola.