E’ un Mussomeli perfetto e spietato: 4-0 al Castelbuono

[magaze.it] MUSSOMELI – Il Mussomeli di Renato Maggio ingrana la quarta e non lascia scampo al malcapitato Castelbuono di Salvo Ricca. Al “Nino Caltagirone” non si passa: è il vero fortino dei rossoblù, vittoriosi contro i palermitani con un secco e alquanto indiscutibile 4-0. Prestazione perfetta, autoritaria e magistrale da parte dell’undici nisseno al cospetto di un avversario fin troppo modesto. Tre punti d’oro quelli conquistati domenica dai rossoblù, che consentono di risalire la classifica e di creare un distacco maggiore dalla zona “calda” della graduatoria. Nel complesso il Mussomeli è riuscito a prevalere in lungo e in largo, indirizzando la sfida a favor proprio già nei primissimi minuti.

Al 5’ è già vantaggio dei rossoblù: punizione di Morello, il portiere Cusimano esce dai pali in modo maldestro e il difensore Scrudato (nella foto in alto) ne approfitta realizzando di testa l’1-0. Al 16’ è Minnone ad andare d’un soffio vicino al raddoppio: la sua conclusione è destinata nel sacco, ma un super intervento di Cusumano devia il pallone sul palo. Il raddoppio è nell’aria. Al 24’ Panepinto vede l’inserimento di Minnone in area di rigore che stavolta non lascia scampo al portiere palermitano. Sul due a zero il Mussomeli allenta la presa e manovra palla senza forzare più di tanto. Il Castebuono, al 30’, avrebbe l’occasione buona per riaprire la partita: Calabrese conclude verso Ilardi che viene scavalcato dal pallone: la sfera a quel punto sfiora il palo e termina docile docile sul fondo.

Match a senso unico nella ripresa. Dopo neppure 10’ è il fantasista Giammanco, al 53’, a siglare il tris di reti sugli sviluppi di un calcio di rigore trasformato con mestiere dall’ex Kamarat. La gara non offre più spunti ed emozioni: l’agonismo tra le due squadre (qualora ce ne fosse stato) si spegne inesorabilmente. Così c’è tempo per il 4-0 rossoblù con lo scatenato Minnone, al 64’, con un radente di Minnone imparabile per l’estremo difensore del Castelbuono. Gli ospiti alzano bandiera bianca in segno di resa e all’85’ beccano il palo pieno (a conclusione di una giornata nera) con Calabrese, disperato perché a caccia della rete della bandiera. Che non arriverà. Cala il sipario al triplice fischio. Il Mussomeli esce fra gli applausi per una prova convincente. Il Castelbuono a testa bassa.

IL TABELLINO DELL’INCONTRO:
MUSSOMELI 4
CASTELBUONO 0

MUSSOMELI: Ilardi, La Mattina, Licari, Sposito, A. Scrudato (36’ Lucchese), Mangiapane, Panepinto, Morello, Musarra (44’ Fiore), Giammanco, Minnone (67’ G. Scrudato). A disp.: Schifano, Susso, Corbetto, Vilardo. All.: Salvatore Sorce.
CASTELBUONO: Cusimano, Nasca, Pirrotta, Monte, Priola, Tramontana (20’ Megna), Di Salvo, Alosi (71’ Di Maggio), Calabrese, Murò, Russo. A disp.: Di Paola, Campo, D’Ippolito, Garofalo. All.: Salvo Ricca.
ARBITRO: Roberto Salvatore D’Angelo della sezione di Trapani; assistenti Gianluca Farina di Palermo e Andrea Varisano di Agrigento.
RETI: 5’ A. Scrudato, 24’ e 64’ Minnone, 53’ Giammanco.

Giuseppe Varsalona

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.