Eccellenza A, Castelbuono vince e sogna: Espugnato il Nino Vaccara

[madoniepress.it ]

Marcatori: 25′ pt. Calabrese, 31′ pt. Rosella, 18′ st. Salerno

Mazara: Iacono, Genersio, Filidoro (8′ st. Esposito), De Vita, Fontana, Rosella, Comegna, Ortolini (23′ st. Palazzo), Bono, Licari (18′ De Simone). A disposizione: Ilario, Esposito, Lo Cascio, Falsone, Di Simone, Lombardo, Palazzo. All.: Napoli
Pol. Castelbuono: Fagone, Arena, Inserauto, Alosi, Sorrentino, Bertolino, Raia, Megna, Città (27′ st. Abbate), Calabrese, Salerno. A disposizione: Cicero, Di Salvo, Lanza, Abbate, Guastella, Campo. All. Ricca
Arbitro: Tarallo – assistenti: Damiano e Piccichè
Espulsi: 27′ st. Inserauto

Mazara. Pesantissima vittoria della Polisportiva Castelbuono in quel di Mazara. La sfida, di straordinaria importanza fra due compagini che, fino al fischio d’inizio, si trovavano appaiate a quota 19 punti, si è conclusa con un entusiasmente 1-2 per i giallorossi di mister Ricca che rientrano con pieno merito nel vivo della zona play off. Una vittoria che potrebbe rilanciare seriamente le quotazioni dei madoniti che, nonostante i preoccupanti movimenti di mercato, con gli addii di Venuti e Parisi, mostrano sul campo di meritare la posizione conquistata. Sugli scudi ancora una volta il giovane Santo Salerno, in gol per la seconda domenica consecutiva, che al fianco dello storico capitano Federico Città, compone una coppia d’attacco che, risultati alla mano, non teme il confronto con più blasonati giocatori.

A dirla tutta nel primo tempo è soprattutto il Mazara a tenere il pallino del gioco, ma in partite delicate come queste val bene ricordare la lezione del compianto maestro Scoglio che amava dire “Io non faccio poesia, io verticalizzo!”. Ed è proprio con il gioco di rimessa che il Castelbuono riesce a scardinare i piani di mister Napoli. I madoniti si portano in vantaggio al 25’ del primo tempo grazie al gol di Calabrese. Il Mazara non ci sta e nel giro di 6 minuti rimette la gara in equilibrio grazie alla rete di Rosella. Poi i canarini cercano insistentemente, ma senza successo, di ribaltare il risultato.

Al rientro dagli spogliatoi il Castelbuono appare rivitalizzato. I fatti confermano le impressioni: Santo Salerno, al suo ritorno nel campionato in Eccellenza, dopo un’ottima stagione in Promozione con la maglia del Mistretta, sale in cattedra ed al 18’ segna il secondo gol personale consecutivo. Un gol che vale 3 punti d’oro. Poi la solita girandola di sostituzioni ed anche una improvvida espulsione di Inserrauto che aumenta il pathos per giocatori e tifosi giallorossi.

Per fortuna la restante mezz’ora trascorre senza danni ed il Castelbuono torna a casa con 22 punti in classifica, a sole 4 lunghezze dal sorprendente Dattilo, ancora imbattuto. Prossima domenica esame di maturità, al Failla sarà infatti di scena la sfida contro il temibile Gela.

Risultati 12° giornata
Gela – Pro Favara 3-2
Kamarat – Folgore Selinunte 0-0
Libertas 2010 – Atletico Campofranco 0-3
Mazara – Polisportiva Castelbuono 1-2
Mussomeli – Dattilo Noir 0-2
Paceco – Raffadali 2-1
Parmonval – C.U.S. Palermo 2-0
Sancataldese – Alba Alcamo 3-2

Classifica
Dattilo Noir 26
Sancataldese 25
Gela 23
Polisportiva Castelbuono 22
Paceco 22
Folgore Selinunte 21
Mazara 19
Parmonval 18
Mussomeli 15
Alba Alcamo 14
Atletico Campofranco 14
Raffadali 13
Kamarat 13
C.U.S. Palermo 11
Libertas 2010 6
Pro Favara 4

Prossimo turno
Alba Alcamo – Kamarat
C.U.S. Palermo – Mussomeli
Dattilo Noir – Mazara
Folgore Selinunte – Paceco
Polisportiva Castelbuono – Gela
Pro Favara – Atletico Campofranco
Raffadali – Parmonval
Sancataldese – Libertas 2010
La Redazione