Eccellenza A: Pol. Castelbuono, la favola continua. Cronaca e classifica

[madoniepress.it]

Marcatori: pt. 19′ Città

Castelbuono: Fagone, Megna (1’ st Di Salvo), Arena, Salerno, Sorrentino, Inserauto, Mangano, Raia (1’ st Cardovino), Calabrese, Alosi, Città (39’ st Campo). A disposizione: Cicero, D’Ippolito, Franzò, Abbate. All. Ricca

Kamarat: Dani, Di Giovanni, Immesi, Di Piazza, Lepre, Calì, Cardinale (1’ st Madonia), Lo Guasto (25’ Giannusa), Li Castri (31’ st Orlando Conti), Ceraulo, Landolina. A disposizione: Sgroi, Infantino, Munì, Raccuglia. All. Scalia

Arbitro: Fantaccione di Trapani

Note: al 44’ Fagone neutralizza un calcio di rigore di Di Piazza

Castelbuono- Una legge non scritta del calcio afferma che le fortune di una squadra sono spesso legate ad un grande centravanti e ad un grande portiere. Ed è proprio grazie alla ormai consueta rete domenicale di capitan Città e al terzo calcio di rigore stagionale neutralizzato dall’estremo difensore Fagone, che il Castelbuono riesce a superare, non senza affanni, un ottimo Kamarat e a volare al quarto posto in classifica, mettendo dunque una pesante ipoteca sulla qualificazione ai playoff. Si tratta del tredicesimo risultato utile consecutivo per la compagine madonita che, ancora una volta, riesce ad ottenere il massimo in una gara tutt’altro che semplice contro un’avversaria affamata di punti salvezza. La cronaca. Partono forte i padroni di casa. Il primo squillo è di Calabrese al 5’, la cui conclusione in diagonale è facile preda del portiere ospite. Al 19’ la rete da tre punti. Geniale verticalizzazione di Salerno per Città. Il capitano giallorosso controlla con il petto e col mancino trafigge l’incolpevole Dani: 1-0. Una volta in vantaggio, il Castelbuono commette l’errore di abbassare i ritmi consentendo al Kamarat di affacciarsi con buona frequenza nella metà campo avversaria. Al 25’ il tecnico ospite Scalia manda in campo Giannusa per Lo Guasto. Mai cambio fu più azzeccato, perché è proprio il nuovo entrato a seminare il panico nella difesa castelbuonese in diverse circostanze. La prima di queste al 43’ quando lo stesso Giannusa si presenta a tu per tu con Fagone ma si fa anticipare dall’uscita tempestiva dell’estremo difensore castelbuonese. Un minuto più tardi l’episodio che avrebbe potuto cambiare le sorti dell’incontro. Manco a dirlo è ancora una volta Giannusa a superare un paio di avversari sulla corsia di sinistra, entrare in area e costringere Alosi ad atterrarlo. Il direttore di gara non ha dubbi e assegna la massima punizione. Sul dischetto si presenta il capitano agrigentino Di Piazza che però si fa ipnotizzare da uno strepitoso Fagone che neutralizza, volando alla propria sinistra. Si va al riposo con il Castelbuono in vantaggio e con un Kamarat in netta crescita rispetto alle fasi iniziali del match. Al rientro dagli spogliatoi mister Ricca corre ai ripari e, per arginare uno straripante Giannusa, inserisce il più difensivo Di Salvo per Megna. Forze fresche anche in mezzo al campo con Cardovino che rileva un Raia leggermente sottotono rispetto alle precedenti uscite. Gli ospiti dal canto loro non stanno a guardare e mister Scalia prova il tutto per tutto con gli innesti di Madonia e Orlando Conti. Al 32’st Kamarat vicinissimo al pareggio con una conclusione improvvisa di Di Piazza da oltre trenta metri che costringe Fagone ad uno spettacolare colpo di reni che salva il risultato. (foto Mazzola)


Classifica

Gela 46

Dattilo Noir 46

Sancataldese 43

Polisportiva Castelbuono 41

Paceco 38

Mazara 35*

Alba Alcamo 35

Folgore Selinunte 29*

Atletico Campofranco 29

Parmonval 28

Raffadali 25

Mussomeli 24*

Pro Favara 23

Kamarat 21

C.U.S. Palermo 20*

Libertas 2010 11

*Una partita in meno

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.