Eccellenza. Alla Libertas non basta la forza di volontà passa il Castelbuono [0-1] (Video)

[trs98.it] La Libertas Racalmuto regala i primi cinque minuti di partita ai palermitani, bastevoli per portare a casa una vittoria che mantiene la formazione di Salvo Ricca nelle zone nobili della classifica. E’ stata una partita emozionante, giocata a ritmi elevati e con toni agonistici accesi, 90 minuti intensi. Forse, alla fine il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, ma il Castelbuono si è dimostrato più squadra e il successo ci sta tutto. Prima dell’inizio della gara, un minuto di raccoglimento per la prematura scomparsa di Giuseppe Cammarata, allenatore della Castelbuonese e artefice della promozione dalla Prima alla Seconda Categoria. Il match inizia con i palermitani protesi in avanti e già al 3′ passano con un’azione dalla sinistra, Città, in mezzo riceve il traversone e per lui è un gioco da ragazzi liberarsi e insaccare il tiro sotto la traversa. All’8′ sono ancora i gialloneri ospiti a farsi vedere dalla parte di Priolo ma la conclusione di Calabrese è fuori di poco. Al 9′ tiro dal limite dell’area di Russo ma Fagone para e sulla ribattuta di testa di Valenti, il numero uno è ancora bravo a bloccare. Al 15′ Russo cerca di sorprendere Fagone con una punizione da notevole distanza ma Fagone si distende e manda in angolo. Al’ 25′ direttamente dal corner il pallone, forse, attraversa la linea della porta difesa da Fagone, ma per la terna non è gol. Al 26′ ancora Russo ma il suo tiro si perde a lato. Nel finale di primo tempo sale ancora in cattedra il Castelbuono, e in seguito ad uno svarione difensivo è Lo Giudice a salvare sulla linea. Un minuto dopo per il Castelbuono è Calabrese a provarci dal limite, conclusione di poco a lato. Al 41′ ancora uno spunto di Gaglio per Calabrese con tiro alto di poco. Nella ripresa, entra il nuovo arrivato Lombardo per Deoma. Al 49′ c’è un episodio che manda su tutte le furie il pubblico di casa. Curella in piena area di rigore viene spinto da dietro ma per l’arbitro Bonaccorso è simulazione del giocatore locale. Al 64′ lancio in avanti per Città ma Priolo è bravo ad anticiparlo. Al 70′ doppio legno per il Castelbuono, Alosi colpisce la traversa su punizione la palla ritorna in campo e Calabrese manda sul palo. Al 74′ punizione di Russo ma Fagone smanaccia in angolo. L’ultima emozione arriva in pieno recupero al 92′ azione in profondità della Libertas , con palla per Russo che calcia, ma la conclusione è respinta con le mani da un difensore del Castelbuono. E’ rigore. Lo stesso Russo va dal dischetto ma la sua conclusione viene intuita dal portiere Fagone che blocca nella sua sinistra la palla. Arriva il triplice fischio dell’arbitro che manda in delirio i giocatori del Castelbuono tutti ad abbracciare Fagone e in tripudio i tifosi ospiti presenti sugli spalti. Amarezza, invece, in casa Libertas, nei volti dei giocatori ai quali rimane l’onore e il merito di aver giocato ad armi pari una sfida che sembrava pregiudicata all’inizio. Ancora una volta il migliore in campo è risultato Calogero Salemi per la Libertas ma anche Curella ha disputato una signora gara. Insomma, il nuovo anno inizia con una sconfitta che, forse, con più attenzione dall’inizio poteva essere evitata. Del Castelbuono diciamo che si tratta di una squadra che può ancora prendersi tante soddisfazioni e tranquillamente lottare per un posto nei play-off.

LIBERTAS RACALMUTO: Priolo, Noto, Lo Giudice, Curella, Salemi, Argento, Greco, Gibilaro, Valenti, Russo, Deoma(46? Lombardo). All. Angelo Consagra
POL. CASTELBUONO: Fagone, Arena, Inserrauto, Alosi, Sorrentino, Bertolino, Megna, Gaglio, Città(60? Franzò),, Salerno(75? Mangano), Calabrese. All. Salvo Ricca.
ARBITRO: Bonaccorso di Catania
RETE: Città al 3?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.