Eccellenza: Castelbuono-Riviera Marmi 3-1

[goalsicilia.it] Non sono mancati gol e spettacolo anche nella 27^ e quartultima giornata del girone A di Eccellenza. Chi si aspettava che i giochi potessero cominciare a definirsi, tanto in testa quanto in coda, si è sbagliato perché tutto resta apertissimo.

CLICCA QUI per vedere la classifica.

CASTELBUONO-RIVIERA MARMI 3-1

Vittoria travolgente quella ottenuta questo pomeriggio dal Castelbuono al Failla contro una Riviera Marmi forse troppo arrendevole. Padroni di casa, vogliosi di riscattare la pessima prestazione di sette giorni fa con la Parmonval, affamati e decisi a portare a casa l’intera posta in palio già dai primi minuti. Intorno al quarto d’ora è Alosi a sbloccare su calcio d’angolo e alla mezz’ora capitan Calabrese trova il raddoppio con un bolide da distanza siderale. Sempre nel primo tempo c’è anche il tris di Monte che di fatto mette il sigillo finale alla sfida con 45 minuti ancora da giocare. Nella ripresa la squadra di Ricca si limite a gestire senza correre troppi pericoli e subendo solo una rete in mischia che serve a poco agli ospiti. Castelbuono che sale così a 39 punti, staccando la zona play out e mettendosi addirittura a -4 da quella play off. Resta a 45 la Riviera Marmi che di fatto rinuncia definitivamente alla possibilità di arrivare prima o seconda.

 MAZARA-FOLGORE SELINUNTE 2-0

Vittoria preziosissima per il Mazara contro una Folgore terza in classifica che avrebbe ancora potuto sognare la prima posizione in caso di risultato positivo. Sono gli ospiti a partire forte ed a rendersi pericolosi con Bono, ma all’11’ i canarini passano grazie alla rete di Agate. I rossoneri si sbilanciano ed i canarini sfiorano più volte il raddoppio in particolare con Bettini e Gomez. Raddoppio che arriva al 37’ ancora con Agate che fa esplodere di gioia i propri tifosi. Nella ripresa ci provano soprattutto Seckan e Falsone, ma Di Carlo fa buona guardia. Mazara che fa un salto deciso verso la salvezza diretta raggiungendo quota 37, resta terza a 48 punti la Folgore.

ALCAMO-MUSSOMELI 3-1

Vittoria utile in chiave play off per l’Alcamo, ma sconfitta pesantissima in chiave salvezza per il Mussomeli. Match che parte abbastanza equilibrato con Panepinto e Stassi che nei primi minuti impegnano Ilario. Alla mezz’ora però sono i bianconeri a passare in vantaggio con il ritrovato Di Miceli. Gli uomini di mister Sorce non ci stanno e ci provano con Minnone e Lucchese che impegnano l’estremo difensore di casa ad inizio ripresa. Al 75’ però i padroni di casa trovano il raddoppio con Polizzi su assist di Picone. All’86’ Rizoli accorcia le distanze concedendo alo Mussomeli di avere la possibilità di tentare il forcing finale, ma al 95’ bomber Picone mette il sigillo sul 3-1 finale. Alcamo che resta quinto a 43 punti, fermo a 33 il Mussomeli in piena zona play out.

ATLETICO CAMPOFRANCO-NISSA 0-0

Pari che probabilmente serve poco ad entrambe, ma allo stesso tempo evita alle due compagini di affossarsi, quello vissuto questo pomeriggio sul neutro di Cammarata tra Campofranco e Nissa. Partita maschia, combattuta e nella prima frazione Di Franco e Serio impegnano i rispettivi portieri avversari Lo Nardo ed Ammendola. Ad inizio ripresa viene espulso il nisseno Ascia e giallorossi dunque in superiorità numerica per tutto la seconda frazione. A provarci è ancora Serio in due occasioni, ma anche i biancoscudati si rendono pericolosi con Caruso e Costanzo. Nel finale espulso anche il portiere Ammendola e Nissa in 9 ma dopo un sostanzioso recupero il punteggio non cambia. Campofranco che resta quartultimo a braccetto col Favara a 31 punti, sono 37 le lunghezze della Nissa che vede pericolosamente vicina la zona play out.

LICATA-PARMONVAL 1-0

Vittoria pesantissima per il Licata contro una Parmonval che soffre del solito problema offensivo. Partita piacevole, giocata a viso aperto da entrambe e con potenziali gol sfiorati da entrambe a ripetizione. In particolare si registra un’occasionissima capitata al palermitana Messina che sbatte sul portiere gialloblù. Nel finale una punizione velenosa di Sami Elamraoui consente ai suoi di ottenere i tre punti. Licata che sale così a 36 punti agganciando proprio la Parmonval.

DATTILO-MARSALA 4-1

Vittoria senza troppe storie tra un Dattilo che di fatto con i tre punti di oggi festeggia la salvezza, ed un Marsalagià retrocesso.

PRO FAVARA-PACECO 0-0

Non riesce a ripetersi il Paceco che dopo aver battuto il Troina sette giorni fa sbatte sul muro del Pro Favara e non va oltre lo 0-0. Nella prima frazione i rossoargento colpiscono anche due legni, nella ripresa regge il muro gialloblù. Pro Favara a 31 punti con discorso salvezza ancora apertissimo, si fa agganciare dal Troina il Paceco al primo posto con 53 punti.

TROINA-TERRANOVA GELA 10-0

Dura poco più di un’ora l match/farsa tra il Troina ed un Terranova Gela imbottito di ragazzini che scende in campo solo per salvare il titolo in vista della prossima stagione. Solo per dovere di cronaca vi riportiamo che le reti sono state realizzate da: Romeo (3), Fernandez Cipolla (3), MelilloRussoAdeyemo e Marullo. Intorno al 65’ i gelesi lasciano alla spicciolata il terreno di gioco costringendo il direttore di gara a fischiare con un grande anticipo il finale per la mancanza del numero minimo di calciatori in campo. Troina che approfitta del mezzo passo falso del Paceco e lo aggancia in testa.

Dario Li Vigni

Foto di Rosario Mazzola