Ecco le novit? di Castelbuono.Org 3.5. Per la 4 chiedete a Mubarak?

COSA CAMBIA
State navigando la versione 3.5 di Castelbuono.Org. Tante le novit? rispetto alla precedente, alcune visibili altre decisamente meno, che contribuiranno a rendere un servizio ancora migliore, pi? accessibile e pi? utile alla grande comunit? di lettori del ns piccolo portale. Puntavamo ad esordire direttamente con la versione 4.0 – con tanti nuovi servizi ed una grafica completamente rinnovata – ma abbiamo dovuto optare (ma solo per il momento) per un’uscita intermedia ugualmente ricca di novit? sostanziose e sostanziali. Prima o poi vi racconteremo anche i perch? – molto curiosi – di questa obbligata postdatazione. Vi anticipiamo soltanto che… ? colpa di Mubarak. Davvero.

? Nuovi collaboratori & Nuove rubriche
Adesso siamo in 10: Michele, Cinzia, Peppe, Chiara, Michele, “La Sgricia”, Alessandro, Orazio, Giovanni, Rosario… pi? i vari estemporanei (su tutti citiamo Antonio2); ognuno coinvolto a vario titolo dal progetto ma tutti con il solo scopo di dare un contributo personale a questo paese. E cos? nascono anche nuove rubriche: ve le presenteremo una alla volta, man mano che andremo pubblicando i pezzi d’esordio. Li troverete tutte all’interno del calderone generale “Rubriche”, e secondo una cadenza cronologica in bella vista all’interno del box principale “In primo piano”? – ed in pi? facilmente richiamabili dalle apposite icone nella colonna al centro verticale della pagina, dal men? a tendina ecc.. Leggetele, e partecipate ai nostri contenuti d’autore.

? Nuove funzionalit? e servizi “Plus”

Newsletter per gli abbonati, nuova organizzazione delle sezioni (Ambiente, Dal Comune, Cronaca …) e soprattutto gli inediti?PLUS di Castelbuono.Org (pi? in basso, nella colonna destra). Vi avevamo gi? anticipato l’accordo con l’ass.culturale “SuperArci” per lo streaming della loro web radio.tv: una rivoluzione, ? il caso di dirlo, potenziale, che pu? davvero esplodere. E da subito la possibilit? di pubblicit? all’interno del sito: con tutta la modestia possibile, riteniamo che difficilmente esistano mezzi di comunicazione (“bando di Emilfoto” escluso) in grado di raggiungere 500 lettori quotidianamente, con l’interattivit? e le potenzialit? che il web offre. Chiedeteci info.

E poi il resto dei “Plus”, di cui sveliamo le icone in grigio (e quindi non ancora cliccabili), che faranno parte dell’agognata 4.0. Ma poco per volta, che forse ? anche meglio, cos? da digerire i nuovi servizi ognuno con l’attenzione che ci auguriamo meritano.

? “Social”
Completamente nuova l’integrazione con Facebook e altri social network. Notifiche delle attivit? recenti, possibilit? di commentare direttamente attraverso il proprio utente di FB e la toolbar (proprio a facebook ispirata) in basso alla pagina, che vi agevola per l’interattivit? e l’accesso a contenuti periferici che ci riguardano.

? Miglioramenti alla grafica e alla programmazione
“Visibilia ex invisibilibus” diceva Sant’Agostino: le cose visibili nascono sempre da quelle invisibili. Per cui c’? tanto lavoro nascosto al codice che dovrebbe risolvere alcuni problemi di visualizzazione in molti browser (ieri frequenti) e piccoli-grandi interventi alla grafica.

Su tutti l’inedito ruolo delle foto negli articoli (adesso ovunque presenti, e fascinosamente grandi nel box “in primo piano”) e poi il logo di Castelbuono.Org: nuovo lettering con contorno di un’impronta (non di cinghiale, n? di altri quadrupedi in voga nel ns territorio), ma non vorremmo svelare altro sui significati reconditi & co.
? Commenti. Metteteci la faccia (o la mail).
Nonostante le lusinghe, il sicuro ritorno in termini di “visite” (come altri siti in zona dimostrano), ecc, noi non torniamo indietro sui commentatori anonimi: qui vige la legge che bisogna essere registrati per intervenire, ma va bene anche uno pseudonimo (e quindi un indirizzo email costante e attivo). Ma, ecco la novit?, aggiungiamo una grande funzionalit? molto comoda e certamente “virale”: per tutti coloro che usano Facebook sar? possibile partecipare al dibattito usando direttamente la propria login del socialnetwork. Provare per credere. E cos? c’? la propria faccia in un intervento, quasi come nei dibattiti in piazza Margherita…
Per ora ci fermiamo qui con il racconto e con le news. Girovagate senza chiedere permesso e scoprite da Voi se c’? dell’altro. Segnalateci eventuali anomalie.

Nel frattempo, prima di nuove nuove, grazie per l’assiduit? e la fiducia nel navigarci.