Eletti presidente e direttivo della Pro Loco

[RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO] Nicolò Cusimano è stato confermato Presidente  della Pro Loco di Castelbuono. E? affiancato da una  squadra, parzialmente rinnovata, composta da Annalisa Cusimano, Gabriella Martorana, Elisabeth Barreca, Laetitia Bourget, Rosa Spallino. Revisori dei conti Filippo Lupo, Rosario Ignatti, Vincenzo Raimondo.

Al termine della scrutinio il neo Presidente ha voluto mettere in risalto  l?adesione di tanti nuovi soci, in prevalenza giovani. Il loro impegno ed entusiasmo sapranno sicuramente imprimere un nuovo impulso alle attività dell?Associazione.

Parole di ringraziamento sono state espresse per quei componenti del precedente Direttivo (La Grua, Bannò, Meli) che non hanno potuto dare la loro disponibilità ad essere riconfermati per sopraggiunti motivi personali e lavorativi.

Il Presidente rende noto che a  breve termine sarà istituito un apposito servizio di assistenza turistica formato da diversi soci, professionalmente preparati ed a conoscenza di diverse lingue straniere, che assicureranno l?apertura del punto informativo tutti i giorni dell?anno, mattina e pomeriggio, mediante l?stituzione della c.d. ?banca del tempo?. Tale servizio sarà espletato presso i locali dell?ex Banca di Corte ove sarà attivata anche la gestione della Torre dell?Orologio, visitabile da parte dei numerosi turisti che visitano Castelbuono.

Saranno intraprese iniziative mirate ad attrarre un turismo più stanziale e qualificato. E? in corso uno  studio di fattibilità per organizzare dei raduni di appassionati di parapendio sul Cozzo Luminario. E? uno sport ritenuto non impattante con il nostro territorio e che ben può essere svolto all?interno del Parco delle Madonie.

Un obiettivo che si intende realizzare è quello di ?intercettare? dei tour operators stranieri (francesi e tedeschi) per consentire a Castelbuono di divenire un terminale dei soggiorni dei turisti che potranno irraggiarsi sul nostro territorio per praticare escursionismo naturalistico, non  meno importante del turismo balneare. Le nostre strutture ricettive, forti di circa 300 posti letto, saranno in grado di   mettere a disposizione  la loro ospitalità che ha raggiunto un grado di professionalità ragguardevole.

Si trova, invece, in avanzato stato di esame il progetto presentato alla Fondazione con il Sud denominato ?le vie dell?acqua?. Esso prevede la ricollocazione in tutti i quartieri delle fontanelle di ghisa che sono state rimosse negli anni sessanta ed il restauro della storica fontana di Piazza San Paolo.

Il nuovo Consiglio di Amministrazione è consapevole che non sarà una responsabilità di poco conto operare nella  promozione di un territorio (Castelbuono) che da qualche decennio, grazie all?oculato impegno di diverse amministrazioni comunali,  coadiuvate dal mondo culturale e imprenditoriale locale, ha consentito ai castelbuonesi ed ai turisti di raggiungere una qualità della vita che non è seconda a nessun?altra del circondario.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.