Emergenza cinghiali, Culotta: “Prossima settimana vertice con l’assessore Reale”

“Ciò che è accaduto nei giorni scorsi a San Mauro Castelverde è inaccettabile ed è l’ennesima conferma che non è più possibile restare immobili mentre i cinghiali devastano un territorio unico come le Madonie”. È quanto afferma il sindaco di Pollina e deputato del Pd, Magda Culotta, dopo l’ennesimo fatto di cronaca legato all’emergenza cinghiali. Nei giorni scorsi, infatti, un branco di suidi ha assalito un gregge di pecore nella zona di Pirato, a San Mauro Castelverde, uccidendo 25 capi di bestiame. “La politica – aggiunge Magda Culotta – non può rimanere sorda davanti agli appelli della gente e di chi in questi anni ha pagato un prezzo troppo alto per gli errori del passato. Sono convinta che siamo ad un passo da una soluzione condivisa. Per questo ho chiesto ed ottenuto, per la prossima settimana, un incontro con l’assessore regionale all’Agricoltura Ezechia Paolo Reale. Bisogna dare una risposta ai cittadini delle Madonie. Adesso”.

1 commento

  1. Al di là delle simpatie di ordine politico o partitico, con occhio obiettivo va dato merito all’onorevole Culotta per la determinazione con cui sta affrontando il grave disagio causato alle popolazioni dalla straripante presenza dei cinghio-maiali nei territori delle Madonie. La sua concretezza si sintetizza in due azioni: la richiesta di incontro con l’Assessore regionale all’Agricoltura e la necessità di intervenire “adesso”, cioè senza perdera altro tempo in chiacchiere o elucubrazioni pseudo-scientifiche (…basta attuare le linee-guida gestionali, vecchie di oltre vent’anni!). Ma, tranne le Amministrazioni di Castellana Sicula, di Pollina e San Mauro Castelverde, cosa dicono o fanno le altre Amministrazioni madonite? Sono sorde, mute e cieche alle rimostranze della gente? Come sarebbe bello che una volta tanto si levasse un coro compatto e unico nei riguardi degli Assessorati regionali per risolvere un problema che danneggia l’economia dei siciliani, sia direttamente che indirettamente (vedi pessima immagine per lo sviluppo turistico).

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.