“Entri inquilino, resti proprietario”. EmmeQ propone a Palermo una piccola rivoluzione nel mercato immobiliare

Vi avevamo già parlato di EmmeQ, a fine maggio, in occasione dell’inaugurazione: il nuovo marchio per la compravendita immobiliare nato a Palermo con soci Domenico Pupilla ed il “nostro” Alessio Schicchi.
Oggi siamo lieti di tornare a parlarne perché i due hanno fatto capire di che pasta sono fatti, presentando subito un’innovazione nel settore (per Palermo quantomeno) e facendosi anche carico di “sbandierarla” adeguatamente nei media (pubblicità su I Love Sicilia, Cult e La Repubblica): l’affitto con riscatto.
«Una formula contrattuale – ci spiega Alessio – che potrebbe interessare anche molti castelbuonesi, specialmente chi ha o avrà figli che affrontano il percorso universitario. L’idea sostanzialmente è molto semplice e serve per allentare almeno un po’ la dipendenza dalle banche: è come se si sottoscrivessero due contratti; uno d’affitto,in cui parte dell’importo mensile va in accantonamento e te lo ritrovi sottratto al costo dell’eventuale acquisto dell’immobile, il secondo è una specie di “opzione”, che tiene conto proprio dell’accantonamento negli anni concordato. Nessun vincolo all’acquisto, certo, ma solo l’evidente convenienza per entrambi.
Al momento funziona specialmente – conclude Schicchi – con chi vuole ragionarci un paio d’anni, mentre magari attende il decorso di situazioni personali o lavorative, ed al tempo stesso non vuol “buttare” interamente il costo d’affitto. “Entri inquilino, resti proprietario” è la frase che chiude la nostra pubblicità. Rende l’idea?”
Secondo noi sì, ma nel sito www.emmeq.it una pagina apposita spiega nel dettaglio e con esempi la meccanica.
Complimenti ad EmmeQ, nel frattempo, per aver importato  questa nuova modalità di compravendita che, in tempi di crisi, potrebbe dare qualche chance in più a molti per realizzare il sogno di una casa propria.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.