Equiraduno “Madonie a Cavallo del Siciliano”

locandina-equiraduno-madonieSecondo i dati pi? aggiornati sono pi? di 950.000 gli appassionati Italiani che ogni anno montano a
cavallo. L?equitazione ? un modo diverso di assaporare le suggestioni del nostro territorio, senza fretta, curiosando, condividendo, vivendo. Se l?equitazione ? una vostra passione, la lega equestre UISP Sicilia , con oltre un centinaio di centri equestri ed aziende riconosciute, certificate e distribuite in tutta l?isola, vi offre l?opportunit? di praticarla in un contesto affascinante, dove in alcuni luoghi ? ancora possibile godere fino in fondo di una natura selvaggia, cavalcare le nostre biodiversit? equine,( come il cavallo San Fratellano, l?indigeno Siciliano, il Puro Sangue Orientale) e partecipare all?equiraduno “Madonie a Cavallo del Siciliano” , in programma dal 04 al 06 settembre 2009, in localit? Piano Zucchi nel Comune di Isnello, provincia Palermo.

A cavallo potrete avventurarvi lungo i sentieri dei Nebrodi , delle Madonie e del Nisseno , oppure lungo le strade ghiaiate che separano i fiumi dalle distese della campagna. Ad attrarre l?interesse dei cavalieri ci sono poi i parchi naturali Siciliani , bench? purtroppo, si debba costatare in essi , la mancanza di servizi ha favore dei cavalieri e la mancata realizzazione delle ippovie certificate e segnalate .Grazie al fitto sistema di associazioni equestri che si riconoscono nella lega equestre UISP presenti sul territorio Siciliano, che cercano di sopperire alle mancanze dei servizi che dovrebbero assicurare gli enti , il cavaliere potr? usufruire di : scuola di formazione, avviamento allo sport equestre, escursioni e viaggi a cavallo anche con carrozze, pensione per i cavalli, ecc. Il cavallo ? uno straordinario compagno di viaggio – come tiene a precisare il vice presidente nazionale della lega equestre dott. Vincenzo Allegra , ci permette di esplorare la natura creando con essa un rapporto pi? intimo, rispettoso, magico e offrendoci l?opportunit? di cogliere gli innumerevoli motivi di interesse offerti dal nostro territorio regionale. Il cavallo, se avvicinato in modo adeguato, diventa il mezzo ideale per unire l?uomo alla natura, la citt? alla campagna e come una macchina del tempo, pu? creare un ponte tra le generazioni facendoci riscoprire antiche storie e mestieri dimenticati .
Il turismo equestre della lega Sicilia rappresenta il motore di un settore, la cui attivit? ? cresciuta in modo esponenziale negli ultimi 10 anni , con oltre seimila cavalieri iscritti , centinaia di manifestazioni annuali ed eventi equestri unici nel suo genere.
L?identikit di chi pratica il turismo equestre ci indica il profilo di un appassionato spesso di et?
matura, di istruzione superiore e molto interessato ad approfondire la conoscenza di usi e costumi
del territorio, alla riscoperta delle tradizioni e di valori etici appartenenti alla nostra storia.
Il contenuto morale di questa attivit? sportiva, tende a coinvolgere i familiari in quello che, a poco a
poco, diviene uno stile di vita.
I Tecnici devono essere anche imprenditori, ovvero figure professionali riconosciute e codificate, per ridare dignit? all?intero comparto, contribuire alla riduzione del lavoro sommerso largamente presente e garantire all?utenza affidabilit? e competenza certificate. Si viene cos? a creare una filiera di settore con il coinvolgimento di tutte le categorie interessate allo sviluppo economico , creando nuove e piccole imprese, all?interno di territori con un alto indice di disagio sociale . Informazioni www.uispa.it

Palermo, 29 Agosto 2009

Vice Presidente Nazionale LAE
Vincenzo Dott. Allegra

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.