“Suprauponti”: Padre Domenico, indaga il Vaticano

La si potrebbe chiamare “strategia dell’isolamento” quella messa in atto contro padre Domenico Costanzo.

Una strategia fatta di calunnie a cui il frate cappuccino ha risposto colpo su colpo coinvolgendo anche la Segreteria di Stato Vaticano. Sembrerebbe emergere questo dalle lettere che padre Domenico ha scritto dopo essere stato testimone, a suo dire, di presunti atti di molestie e mobbing al Santuario di Padre Pio a San Giovanni Rotondo ai danni della dipendente Anna Verde. A rivelarlo è il numero 88 del giornale “Suprauponti” – in distribuzione in questi giorni – che in un articolo a firma di Giuseppe Spallino espone in esclusiva questo rapporto epistolare a partire dalla lettera che l’ex guardiano del Convento dei Cappuccini di Castelbuono ha scritto a papa Francesco fino a un’inedita missiva del 7 agosto scorso che ha ricevuto il frate da un autorevole esponente dell’Ordine francescano.

Suprauponti 88

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.