Ex Centro Polis al Sindaco: “iniziative non meritevoli? Ripartiamo autonomamente”

LETTERA APERTA AL SINDACO TUMMINELLO

Egregio Signor Sindaco Come ben sa il Consiglio d?Amministrazione del Centro Polis, dopo solo un anno dal suo primo insediamento, è decaduto per regolamento statutario nel maggio 2012.

A distanza di sei mesi l?Amministrazione da Lei presieduta non ha ancora provveduto alla nomina del nuovo C.d.A. e del direttore, nonostante siano incarichi a titolo gratuito. Durante questi mesi nessun esponente della Sua Amministrazione (né il direttore facente funzione delle istituzioni comunali da Lei nominato), ha formalmente convocato gli ex dirigenti del Centro Polis per il dovuto passaggio di consegne nella gestione delle attività in corso o di quelle avviate e programmate. Pertanto ci appare ormai chiaro che le iniziative intraprese (e sospese in attesa delle nuove nomine) non sono considerate dalla Sua Amministrazione meritevoli di far parte dell?offerta culturale Castelbuonese.

Tra le principali attività svolte dall?Istituzione Comunale Centro Polis nei pochi mesi di vita e senza un solo euro a carico dal bilancio comunale, ricordiamo: ? Il concorso per il logo del Centro Polis in stretta collaborazione con tutte le scuole castelbuonesi. ? La creazione del sito web della nuova Istituzione Culturale Comunale. ? La campagna permanente ?Tessiamo i fili della Memoria? per la raccolta di materiale storico documentario per la pubblica fruizione on-line. Da novembre ad aprile sono stati raccolti circa 3.500 foto e documenti donati da 162 cittadini.
– L?apertura del Museo Virtuale della Memoria Collettiva dei Castelbuonesi (MUVI) che ha registrato un notevole successo di pubblico con punte di 4.000 visitatori unici mensili.
– La gestione della Casa Speciale di Piazza Margherita (Delibera di Giunta n. 134 del 28.09.2011) in attesa dell?approvazione del regolamento del CENTRO STUDI MARCO E ROSA SPECIALE.
– La Mostra collettiva d?arte ?Il luogo speciale?. La prima di un ciclo di mostre su artisti castelbuonesi contemporanei (pittura, scultura, musica, fotografia, ecc.).

Fra queste, quella che a nostro parere non merita di essere definitivamente compromessa a causa della ritardata nomina del nuovo C.d.A. è la gestione del Museo Virtuale, ancora in fase sperimentale ed incompleto nella sua struttura e nello sviluppo delle sue potenzialità. Non solo perché la riteniamo una valida espressione della castelbuonesità, altamente qualificante della nostra comunità cittadina, ma soprattutto nel rispetto dei tanti donatori che, fidandosi, hanno consegnato pezzetti di memoria confidando in una loro condivisione collettiva.

Avendo registrato un notevole consenso sull?iniziativa e raccolto innumerevoli richieste di chiarimenti sul motivo del blocco nella gestione del MUVI, comunichiamo la nostra intenzione di creare un nuovo museo virtuale sulla memoria collettiva dei Castelbuonesi da gestire autonomamente all?interno di un sito web indipendente. Il nuovo progetto ed il nuovo sito web saranno presto presentati ai castelbuonesi con a collaborare fattivamente alla sua gestione ad unirsi a noi in un nuovo soggetto culturale.

Augurando al futuro Consiglio di Amministrazione del Centro Polis ed all?Amministrazione Comunale un sincero buon lavoro anche nell?ambito della valorizzazione del nostro prezioso patrimonio umano e culturale, porgiamo cordiali saluti.

Gli ex componenti del C.d.A. del Centro Polis
(Vincenzo Barreca, Michele Di Donato, Grazia Genchi, Roberto Minutella, Rosario Polisi, Stefania Sperandeo)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.