«Far leva sulle “risorse strategiche condivise” per un rinnovato impegno culturale che generi valore per la comunità»

Le Fontanelle. Una riflessione di Vincenzo Vignieri sull'opportunità di un metodo diverso, partecipativo con la comunità, nella gestione della progettazione pubblica.

[di Vincenzo Vignieri]

Il tema della ristrutturazione dell’ex Cine-teatro “Le Fontanelle” sta generando un’ampia discussione pubblica, sia sui mezzi di informazione e comunicazione, che in quei limitati spazi e momenti di socialità che le regole poste ad argine della situazione epidemiologica ci rendono disponibili. Nel leggere con interesse il dibattito in corso sui blog locali, ho sentito l’esigenza di sviluppare una riflessione sul metodo che una politica pubblica complessa, ossia quella sottesa all’intervento di ristrutturazione de “Le Fontanelle”, dovrebbe avere per generare valore pubblico per la comunità di Castelbuono. Le considerazioni che qui presenterò non vogliono essere l’ennesimo intervento sugli aspetti progettuali, né una discussione sull’architettura o una riflessione storica sul ruolo che il cine teatro “Le Fontanelle” ha avuto nel tempo. Non scrivo di questi temi per una ragione molto semplice: rischierei di scrivere su argomenti che poco conosco.

Alleghiamo qui di seguito la nota integrale