Festa di San Giovanni 2014

Pubblichiamo di seguito la comunicazione da parte della Pro Loco di Castelbuono che evidenzia  le novità per l’edizione 2014  della tradizionale Festa di san Giovanni.

  • Ritorna, dopo la pausa del 2013, la degustazione in piazza Castello. Il ricavato della degustazione, detratte le spese, sarà destinato a finanziare un intervento di utilità collettiva individuato di concerto tra gli organizzatori (Pro Loco, Associazione dei Ritoratori di Castelbuono, Comune);
  • Categorica messa al bando, in piazza Castello, delle stoviglie in plastica e l’utilizzo del MaterBi: piatti, bicchieri, posate, vassoi completamente compostabili;
  •  Fornitura gratuita e  prevalente delle fave ricavate dalla coltivazione diretta di diverse aziende locali;
  • Sezione dedicata all’Associazione Celiaci;
  • Premio assegnato alla postazione di “quarare” la cui organizzazione si è distinta particolarmente nei seguenti criteri predeterminati: allestimento, ospitalità, qualità e gusto dei prodotti offerti;
  • Messa a disposizione per ogni postazione di apposite pergamene attestanti il legame sorto tra “cumpari e cummari” di San Giovanni.

 

Di seguito il bando:

 

ASSOCIAZIONE

PRO LOCO CASTELBUONO

Piazza Margherita (ex carcere)  – 90013 Castelbuono (Pa)

Tel. 0921/673467 – 3896893810 Wind –   

  e-mail: prolococastelbuono@libero.it C.F. 82002990826

SAGRA DELLE FAVE

 FESTA DI DI SAN GIOVANNI

L’Associazione Pro Loco di Castelbuono promuove ed organizza, con la collaborazione dell’Amministrazione comunale e dell’Associazione Ristoratori di Castelbuono, la Festa di San Giovanni che si svolgerà il 24 giugno 2014.

Il territorio urbano sarà distinto in due aree con organizzazione differenziata.

La prima area, (INNOVAZIONE), allestita prevalentemente a cura dell’Associazione Ristoratori in Piazza Castello, sarà organizzata in due sezioni con:

  1. “postazione con quarare per la degustazione gratuita”, secondo la tradizione, di fave, patate bollite e vino locale;
  2. Percorso obbligato e controllato per l’accesso, previo pagamento di un ticket modesto (come ristoro per il servizio di organizzazione generale e con la devoluzione di eventuali economie per finalità sociali), con diritto alla degustazione (dalle ore 21,00) di piatti tipici madoniti, ideati e preparati dall’Associazione Ristoratori di Castelbuono.
  3. Per l’intera degustazione è offerto il seguente menu al costo di:
  • € 10,00 per i prenotati (cell. Vodafone 3896893810);
  • € 12,00 per i non prenotati

Menu

  • pasta fresca con fave decorticate (c.d. “maccu”) e finocchietto selvatico delle Madonie, spruzzata di ricotta salata;
  • 1 bicchiere di vino rosso S. Anastasia;
  • salsiccia al forno;
  • trippa a “Livitana”;
  • pane;
  • dolce “surprise”;

La piazza sarà sistemata con tavolate e sedie ove sarà consentita la degustazione dei prodotti. Il tutto sarà allietato da gruppi di animazione musicale.

Le prenotazioni daranno diritto ai possessori di accedere all’area riservata alla degustazione con precedenza assoluta dalle ore 21 alle ore 21.30.

Dalle 21.30 in poi l’ingresso all’area riservata  sarà unificato tra i prenotati e non prenotati e, quindi, sarà formata un’unica fila d’attesa.

Durante la degustazione saranno utilizzati esclusivamente bicchieri e stoviglie in materiale perfettamente compostabile, MaterBi. Sarà messa al bando qualsiasi oggetto di plastica.

Si vuole lanciare, così, un messaggio forte relativo alla tutela ambientale con questo ulteriore sistema di raccolta differenziata dei rifiuti.

La seconda Area (TRADIZIONE) sarà organizzata, invece, nel restante territorio urbano, lungo le vie e nei quartieri dove saranno predisposte, a cura di singoli o gruppi, delle postazioni (isole), razionalmente organizzate con:

  • “quarare” per la degustazione, gratuita secondo la tradizione, di fave, patate bollite, vino locale;
  • Punti di raccolta dei rifiuti prodotti;
  • Gruppi di animazione musicale.

Alle postazioni di quarare la Pro Loco fornirà gratuitamente le fave coltivate da aziende locali nel territorio di Castelbuono e dei Comuni confinanti le cui sementi sono state loro fornite, pure gratuitamente, all’inizio della corrente annata agraria.

Le postazioni saranno dotate anche di pergamene per certificare eventuali nascite di “CUMPARI O CUMMARI DI SAN GIOVANNI”. Questa antica consuetudine, nella scala dei valori dell’epoca, aveva pari dignità ed importanza dei “compari” di matrimonio o di cresima-battesimo.

Le fave saranno fornite gratuitamente esclusivamente ai gruppi o singoli che intendono allestire la postazione nel tessuto urbano.

La manifestazione prevede, anche, la premiazione della migliore quarara organizzata in ambedue le aree, secondo valutazioni predeterminate relative all’allestimento, all’ospitalità, alla qualità e gusto dei prodotti offerti alla degustazione.

Il premio per il migliore allestimento consisterà in un’opera di pregio di ceramica artistica dipinta a mano.

Coloro che intendono partecipare agli allestimenti delle “quarare” nel restante territorio urbano dovranno comunicare preventivamente alla Pro Loco, Piazza Margherita (ex carcere) – 90013 Castelbuono (Pa), Tel. 0921/673467 – 3896893810 Wind – e-mail: prolococastelbuono@libero.it entro il 18/6/2014, il proprio intendimento, al fine della predisposizione, sotto il coordinamento del Comune, di un piano di assegnazione dei siti.

Le “isole” non potranno possedere alcuna connotazione politica.

La comunicazione di adesione all’iniziativa comporta l’accettazione del presente Bando.

Al verificarsi di più richieste per allestire le “quarare” in una medesima “isola”, si provvederà, da parte della Pro Loco, di concerto con l’Amministrazione comunale, all’assegnazione in via prioritaria ai richiedenti o esercenti attività del settore enogastronomico, secondo il criterio della maggiore prossimità.

Un’apposita giuria composta dal Sindaco o suo delegato (Presidente), dal Presidente della Pro Loco o suo delegato, da una rappresentante della stampa locale, da una rappresentante dell’associazionismo locale, visiterà, anche collegialmente, le “isole” dove sono state predisposte le “quarare” e valuterà i seguenti aspetti: allestimento, ospitalità, qualità e gusto dei prodotti offerti alla degustazione ed esprimerà un giudizio insindacabile e inappellabile.

Le “isole” dove saranno allestite “le quarare” dovranno essere pronte ad accogliere la visita della Giuria a partire dalle ore 21,00.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.