Fiamme tra Cefalù e Sant’Ambrogio. Richiesto intervento dell’esercito

[www.cefalunews.net] Ancora fiamme a Cefalù. La zona interessata è quella di Sant’Ambrogio adesso che sta bruciando in varie parti.

Da un post pubblicato dal sindaco Antonio Tumminello apprendiamo che anche in località Aquileia sono scoppiati degli incendi. Il primo cittadino invita a prestare attenzione

aquileia

[palermo.meridionews.it] «Sta succedendo l’inferno, Mazzaforno bruciato, tutto bruciato!». Il sindaco diCefalù, Rosario Lapunzina, contattato da MeridioNews, non riesce ad aggiungere altro. Si trova sul posto dell’incendio che da questa notte sta devastando le colline attorno alla cittadina normanna. Un rogo che si estende per oltre dieci chilometri minacciando abitazioni e causando la chiusura della galleria battaglia sull’autostrada Palermo-Messina, tra Buonfornello e Cefalù, dove erano rimaste bloccate anche delle auto. Sono tanti i centri delle Madoniea bruciare. Un centinaio le persone evacuate tra Collesano, Cefalù e Lascari, dove sono anche state chiuse le scuole.

A Monreale, a causa di un incendio partito da Monte Caputo, è stato evacuato anche l’asilo nido Girasole. Sarebbero una diverse decine i bambini intossicatidal fumo. I piccoli sono stati trasportati all’ospedale Ingrassia. Le loro condizioni non sarebbero gravi. I vigili del fuoco che da ore cercano di domare le fiamme, sono stati costretti a richiamare in servizio il personale libero. Una ottantina i mezzi impegnati, oltre ai canadair che continuano a gettare acqua sui roghi. Situazione difficile anche a Bisacquino, dove a causa del vento non è stato possibile effettuare l’intervento aereo. Chiusa anche la Statale 113 Settentrionale Sicula dal chilometro 191 al 220, tra Lascari e Cefalù.

Aggiornamento 16.14 – In un comunicato alla cittadinanza il sindaco di Cefalù,Rosario Lapunzina vieta di usare l’acqua per fini alimentari. «Il Sindaco – si legge nella nota – nella qualità di ufficiale di governo e responsabile della protezione civile comunale, informa i cittadini, che alle ore 14:30 di oggi 16 giugno 2016, stante il grave incendio che ha colpito la città e la conseguente, urgente e indifferibile necessità di approvvigionamento idrico, registrandosi l’assenza di acqua nei serbatoi comunali, anche per la limitata produzione di risorsa potabilizzata – a causa della interruzione di energia elettrica all’impianto – ha provveduto ad aprire il by pass che immette acqua greggianelle vasche di accumulo. La presente come informazione urgente ai cittadini, cui segue, nei tempi necessari, l’ordinanza che fa divieto della risorsa per fini alimentari».

Aggiornamento 17.30 – Treni sospeso verso Catania e Messina. Numerosi incendi si sono sviluppati sulla direttrice Palermo-Messina in adiacenza dei binari dei tratti di linea Palermo-Fiumetorto-Sant’Agata di Militello, Lascari-Gratteri-Cefalù e Caronia-Santo Stefano. Per il forte vento, non sono ancora stati domati. Da questa mattina non è stato possibile attivare servizi sostitutivi con autobus, per l’impraticabilità della rete stradale e autostradale. Il traffico ferroviario potrà essere ripreso solo dopo il nulla osta da parte dei vigili del fuoco e delle autorità competenti. I tecnici di Rfi stanno monitorando l’efficienza dell’infrastruttura ferroviaria per riavviare la circolazione dei treni in tempi brevi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.