Fiasconaro: “Abbandonato il Tavolo sulla crisi occupazionale per l’assenza del Sindaco”

[RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO] Per questa mattina era stato riconvocato il Tavolo in aggiornamento della riunione dello scorso 12 giugno. A prendere parte alla riunione sono stati chiamati otto rappresentanti di lavoratori ed imprese, i tre capigruppo, il sindaco ed i quattro assessori, oltre al Presidente del Consiglio che lo ha convocato.
Alla riunione erano presenti: il Presidente del Consiglio, gli assessori Brancato e Arena, i capigruppi Leta e Fiasconaro, un rappresentante della Cisl ed uno della CNA.
Il capogruppo Fiasconaro stigmatizzando l’ennesima assenza del Sindaco, per protesta ha abbandonando i lavori.
Nonostante le sollecitazioni all’indirizzo dell’amministrazione pervenute da più parti nei giorni scorsi, queste, ancora oggi cadono del vuoto. La percezione è che l’amministrazione non vuole che il Tavolo tecnico funzioni e si adoperi per individuare iniziative ed assuma impegni concreti, che i lavoratori e le imprese si aspettano. Perciò, fino a quando non si darà prova di voler affrontare la questione con efficacia, noi ci riserviamo la scelta di continuare a far parte del Tavolo. Non siamo abituati a riscaldare la sedia. Ci impegniamo solo sulle cose che servono. Sulla questione della crisi occupazionale noi continueremo per la nostra strada, convinti come siamo di non farci sopraffare dall’indifferenza e dalla rassegnazione. Il Sindaco, anziché deridere i nostri pubblici interventi e le nostre proposte, si assuma la responsabilità di dare efficaci risposte a quanti subiscono i morsi della crisi.
Il capogruppo consiliare
Giuseppe Fiasconaro