L’azienda Fiasconaro minaccia di emigrare in Piemonte. Tumminello: “ingeneroso nei confronti di questa Amministrazione”

[Riceviamo e pubblichiamo] Nicola Fiasconaro, titolare insieme ai fratelli Martino e Fausto dell’omonima azienda dolciaria di Castelbuono, attraverso una nota, durante l’inaugurazione ieri della nuova Area Attrezzata di Venasca, in provincia di Cuneo, ha minacciato di emigrare in Piemonte per colpa della burocrazia. “A Castelbuono è tutto bloccato, l’ex area artigianale Sirap è in possesso del Comune da sei anni e abbandonata da oltre trenta ma io non riesco ad averne uno spazio per l’ampliamento della mia azienda”.
Immediata la replica del sindaco Antonio Tumminello: “Credo che quanto afferma Nicola Fiasconaro è assolutamente ingeneroso nei confronti di questa Amministrazione, nella quale ha trovato un attento interlocutore. Abbiamo fatto approvare la variante della Zona artigianale e giorno 22 settembre è all’ordine del giorno del Consiglio comunale il piano insediamenti produttivi e il nuovo regolamento della zona artigianale. Il quale prevede la cessione in vendita dei capannoni, i comparti omogenei e la possibilità per chi ne sia interessato di prendere anche tutti i capannoni”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.