“Finalmente dopo tanta persecuzione… il segno della giustizia per Padre Domenico e Anna Verde”

[Riceviamo e pubblichiamo] Era tempo che, finalmente, la luce del sole giungesse ad irradiare l’orizzonte attorno a noi, Padre Domenico Costanzo, persona considerata un… “babbo” secondo l’idioma siciliano, di persona sottomessa, manipolata, gestita e considerata, alla fine, una nullità nelle grinfie di una donna.

E la signora Anna Verde, ambedue chiacchierati, senza rispetto alcuno e considerati come fornicatori. Qualcuno, infatti, Frati Cap.ni e rispettivi amici, che ci avevano puntato il dito contro, non riuscivano a fare a meno, per puntiglio, per vendetta, per partito preso o altro, di diffamarci e sporcarci la vita, attraverso facebook, e farci apparire gente ambigua e di mal costume.

Ci arriva, pertanto, la consolante notizia di una giustizia che, anche se lentamente, è arrivata a far risorgere la situazione con quattro mesi di reclusione per i responsabili, come monito perché torni il rispetto per la persona umana di chiunque e la società riprenda quota verso un ordine migliore e una convivenza più corretta e giusta.

Siamo gratissimi al Giudice, che ha letto con occhi puliti la situazione e all’avv. Vincenzo Alaimo, che ci ha accompagnati con eccellente professionalità a questa meta, da tempo sospirata ed ambita.

Troina, 22 Giugno 2020
Padre Domenico Costanzo e Anna Verde

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.