Fossano, 1? febbraio 2010: Rete dei territori e delle attivit? produttive

dsc02917[RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO] Nel pomeriggio di venerd? 29 gennaio u.s., presso la sala consiglio, si ? tenuto un incontro della ?Rete dei territori e delle attivit? produttive? nata dall?iniziativa di Mario Cicero, vulcanico sindaco di Castelbuono (PA). L?iniziativa coinvolge, oltre al comune di Castelbuono e quello di Fossano, anche le amministrazioni di Bra e Pinerolo, l?ente Parco delle Madonie, SO.SVI.MA. spa (societ? per lo sviluppo delle Madonie) e il GAL (gruppo di azione locale) Madonie. Scopo della rete ? creare sinergie e progetti per la valorizzazione dei territori e delle attivit? produttive delle aree coinvolte. All?ODG la definizione di un organo di coordinamento della rete, l?individuazione di un nome per qualificare l?iniziativa e la localizzazione delle sedi di riferimento.
L?incontro, nato dalla presenza in Piemonte della delegazione di Castelbuono che sabato ha partecipato all?inaugurazione della sede di ?Citt? del Bio? a Grugliasco, ? stato una interessante occasione per coinvolgere altre amministrazioni pubbliche, associazioni ed organismi che operano sul territorio. Per quanto riguarda Fossano la collaborazione con Castelbuono ? una realt? ormai consolidata da alcune visite che sono state scambiate negli anni passati per approfondire temi di collaborazione in ambito agroalimentare. Si ? deciso di nominare un ?comitato coordinatore? con un presidente (Francesco Balocco), un vicepresidente (Mario Cicero) e tre membri: Paolo Covato (sindaco di Pinerolo), Alessandro Ficile (presidente SO.SVI.MA.) e Giacomo Borra (sindaco di Benevagienna). Per quanto riguarda le sedi si sono ipotizzate Carmagnola e Petralia Sottana (PA) sede del Parco delle Madonie. Come forma associativa si pensa di costituire una A.T.S. (associazione temporanea di scopo) e per il nome non si ? ancora giunti ad una scelta, uno dei pi? quotati ? risultato essere: ?Amare l?Italia: tante culture, una sola identit??.
Il nutrito gruppo di partecipanti era cos? composto: i sindaci di Pinerolo (Paolo Covato), Benevagienna (Giacomo Borra), Castelbuono (Mario Cicero) e Fossano (Francesco Balocco), il presidente del consiglio del comune di Piossasco (Adriano Andruetto), Aldo Piatti (assessore del comune di Bresso, Milano), Gian Giorgio Bruno (assessore del comune di Fossano), il presidente di SO.SVI.MA. (Alessandro Ficile), Santina La Spada (dirigente Ente Parco delle Madonie), il vice segretario del comune di Castelbuono (Patrizia Sferruzza), Lorenzo Sola (dirigente del comune di Carmagnola). Le associazioni e le realt? locali coinvolte erano rappresentate da: Monica Cerva (Confederazione Italiana Agricoltura), Ignazio Garau (direttore ?Citt? del Bio?), Graziella Bramardo (presidente Confartigianato locale), Beppe Calvo (per Slow Food), Bernardo Ambrogio (per la Camera di Commercio e Coldiretti), Nazzareno Giolitti (per Italia Nostra), Riccardo Stella (per l?UNITRE), Roberto Favellin (direttore di AUCHAN Cuneo), Luigi Grosso (per l?Atrio dei Gentili).