Frane sulla s.s 113. Cuffaro convoca riunione in Regione

[ASSUD.IT – 30/11/07] La creazione di un percorso alternativo alla strada statale 113, chiusa al traffico a causa di recenti frane nel tratto Cefalù – Sant?Ambrogio, è stato l?argomento al centro di una riunione convocata dal presidente della Regione siciliana, Salvatore Cuffaro, con il direttore dell?Anas, Salvatore Oliveri, il capo della Protezione civile, Salvatore Cocina, il presidente del Consorzio Autostrade, Antonio Minardo, l?assessore regionale ai Lavori Pubblici, Agata Consoli, il sindaco del Comune di Cefalù, Giuseppe Guercio e l?assessore Franco Scancarello.

Al fine di limitare i disagi causati dalla chiusura della strada al transito, che da oltre un mese tiene isolata la borgata Sant?Ambrogio, la Protezione civile si è impegnata a farsi carico del pagamento del pedaggio autostradale per la tratta Castelbuono – Cefalù, nelle due direzioni, per gli abitanti della frazione Sant?Ambrogio, assicurando la riapertura definitiva della strada entro il 15 dicembre.

Lunedì, intanto, si svolgerà un sopralluogo con le istituzioni competenti per la pianificazione di una serie di interventi finalizzati ad una soluzione alternativa da realizzare in questo arco di tempo.

All?incontro ha partecipato anche l?assessore regionale al Turismo, Dore Misuraca: ? Mi auguro che la strada statale 113, che collega Cefalù alla frazione di Sant?Ambrogio, attualmente chiusa al traffico a causa di una frana, venga riaperta in tempi brevi per evitare ulteriori disagi agli abitanti. I provvedimenti decisi nel corso della riunione con i rappresentanti di Anas, Consorzio Autostrade, Protezione civile, Enti locali e Regione, serviranno a fronteggiare l?emergenza?.

(R.A.)

1 commento

  1. Siamo alle solite! Premessa: Sono contento che gli abitanti di S.Ambrogio non paghino per intanto il pedagio (E vorrei sapere come stabiliranno se uno risiede a S.Ambrogio o meno! Chiedono la carta d’identità per vedere la residenza, a Mazzaforno?). Ma tutti gli altri? Secondo me, è la soluzione sbagliata, perché se ne deve sobbarcare la protezione civile, del pagamento del pedaggio? Se ne dovrebbe sobbarcare o la Regione o Lo Stato. Sospendiamo invece il pagamento per tutti! Perché tra l’altro non è che noi da Castelbuono viaggiamo su una strada lastricata d’oro, ma su mezza corsia, con gallerie in costante lavorazione, (Ma sti lavori mai finiscono bhò?! Certo che ad inaugurala sono stati veloci!) Ma daltr’onde, fin tanto che non ci frana a noi pure qualche strada………ed io pago! A me anche sta cosa fa incazzare, non so a voi…….?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.