“Fuori i fascisti da Castelbuono”

[Riceviamo e pubblichiamo]
Oggi in piazza Margherita è stato indetto un comizio del candidato presidente alla regione Cateno de Luca, leader di Rivoluzione Siciliana e di Giuseppe Provenzale, coordinatore regionale di Forza Nuova, partito neofascista. Forza Nuova si ispira infatti, senza vergogna, al modello e ai (non)valori del ventennio fascista. È un partito razzista, xenofobo, omofobo e sessista che non si fa scrupolo di usare la violenza per affermare le proprie idee che per la nostra Costituzione sono illegali e fuorilegge. Durante questi anni sono state tante infatti le aggressioni a immigrati, omosessuali, giovani di altra appartenenza politica da parte dei militanti fascisti. Tutti coloro che la pensano diversamente criticando le loro posizioni vengono colpiti con la violenza; insomma non è tanto lontano lo squadrismo fascista degli anni ’20. Poi ad ogni tornata elettorale candidano un proprio rappresentante o come in questo caso, per le regionali del 28 ottobre sostengono il candidato di un?altra coalizione a loro vicina. FN cerca il consenso elettorale, vorrebbe farsi legittimare dal popolo, di cui dice fare gli interessi. Ma la rivoluzione che promettono FN e il candidato De Luca è una farsa, un tentativo di ingannare il popolo siciliano. La storia insegna che le rivoluzioni le fa il popolo e non un aspirante alla poltrona, a cui interessa solo il proprio tornaconto. Non è un caso che Cateno De Luca sia stato arrestato per concussione e abuso d’ufficio nel 2011 ed è stato in questi mesi rinviato a giudizio. Come può una persona del genere fare gli interessi del popolo di un’intera regione, come può un candidato sostenuto da un partito che si ispira a una dittatura che ha mandato in rovina un intero Paese, fare del bene per i Siciliani? La Costituzione attraverso la Legge Scelba sancisce il reato di apologia del fascismo per chiunque “pubblicamente esalti esponenti, princìpi, fatti o metodi del fascismo, oppure le sue finalità antidemocratiche».
?L?Italia è una Repubblica Democratica fondata sul Lavoro?
Con queste bellissime parole si apre la Costituzione Italiana, e si chiude una delle pagine più buie della nostra storia. Con i partigiani che abbandonarono affetti e lavoro per dare il proprio contributo alla lotta di liberazione. Con i padri costituenti che ci regalarono la costituzione più bella del mondo. Con i giovani, utopisti e concreti realizzatori di uno stato democratico. Con le donne, private dei loro mariti morti in una guerra folle o partiti per il sogno di libertà. Con gli anziani, memori di un passato oscuro. Con tutte le italiane e tutti gli italiani che decisero di voltare pagina e guardare al domani, alle generazione future affinchè potessero vivere in un paese civile e democratico.
Con tutte le rivoluzionarie e i rivoluzionari nacque l?Italia democratica.
È vero, oggi non siamo più partigiani, non abbiamo più le scarpe rotte e non andiamo tra il vento e la bufera. Ma un grande sentimento ci unisce a tutti coloro i quali hanno rischiato o addirittura perso la vita per noi. A loro, va il nostro pensiero e il nostro GRAZIE per averci dato la possibilità di vivere nella Repubblica Italiana. Non dimenticheremo le loro gesta, le loro azioni, le loro vite e ne difenderemo la memoria!
No al fascismo, no ai conservatori guerrafondai, no ai reazionari che nascondono la propria essenza dietro la parola della nostra storia: Rivoluzione.
A Castelbuono, in Sicilia e in Italia contrasteremo ogni deriva fascista, a cominciare dalle prossime elezioni regionali. Non chiederemo il voto per nessuno, ma da italiani democratici sentiamo la necessità di gridare chi non votare, ossia criminali mafiosi e fascisti!

La nostra militanza antifascista, intesa nel senso più bello della parola, quello dell?impegno, della passione e della partecipazione democratica ci impone di denunciare la vergogna che questi signori rappresentano per la nostra terra, già martoriata negli ultimi anni dai governi Cuffaro e Lombardo.

Ci chiamavano ribelli, ci chiamano teppisti. Ieri partigiani, oggi antifascisti.

Sinistra Giovanile Castelbuonese

1 commento

  1. 1) Il comizio di ieri sera non era un comizio di Forza Nuova ma un comizio di Rivoluzione Siciliana, e il Prof. Provenzale ha parlato non in qualità di esponente di F.N. ma esclusivamente di Candidato nella Lista di Rivoluzione Siciliana.
    2) Premesso che  io non sono  né un tesserato di Forza Nuova, né un fondatore di Rivoluzione Siciliana ( ma che comunque condivido  in pieno alcuni loro punti programmatici e principi RELIGIOSI sociali ed economici ),  mi preme certamente e doverosamente ricordare, precisare, sottolineare, informare, che : 
    a) Forza Nuova  NON E’ assolutamente un partito fascista, e loro sono i primi a sottolineare che il Fascismo fa parte del passato e non potrà mai più  tornare in Itala
    b) Oggi in Italia sono gli unici a portare avanti con decisione e orgoglio  i sani principi Cristiani e Cattolici; condannano con forza  l?aborto e l?uso della droga , sono contro ogni tipo di guerra e ?missioni di Pace??
    c) è l?unico Partito di destra che si dichiara Nazionalista, rimanendo COERENTE:   mai e poi mai è scesa a patti con chi invece  addirittura disprezza l? Unità Nazionale ( vedi per es. i vari ?gemellaggi? intercorsi negli ultimi anni tra Pdl e Lega ) 
    d) F.N. porta avanti una politica economica differente dagli altri partiti: è l?unico Partito che parla di Sovranità Economica al Popolo, vedendo come grosso ostacolo alla Crescita il ruolo odierno delle Banche Centrali, e la ?sottomissione? nelle scelte macroeconomiche alle politiche degli U.s.A.
    e) non ha nulla contro i gay,  ma semplicemente lotta affinche non si parli di questo fenomeno come fosse una cosa naturale e possibile per ogni uomo:  per F.N. una famiglia naturale deve essere composta da una donna e da un uomo che possano procreare, per F.N. non devono essere trasmesse in tv immagini di Gay che si baciano: non è Cristianamente e moralmente corretto che un bambino sia ?invitato? a vedere certe cose ( senza nessuno che sottolinei, che son cose  contro la volontà del nostro Creatore e contro il processo umano naturale di procreazione )  
    d) F.N. non è Partito razzista, ma,  come loro si definiscano : ? 0% razzisti, 100% identitari? . Sono gli unici che hanno nel proprio programma l? azzeramento del debito pubblico dei Paesi più poveri : nessun immigrato è felice di lavorare e vivere in Italia, ma nessuno tranne F.N. aiuta questi popoli a tornare nella propria Terra, e progredire il proprio Territorio,  il loro sogno non è vivere lavorare e sviluppare l? Italia, ma il proprio Paese di origine, e secondo F.N. ogni popolo dovrebbe impegnarsi a sviluppare il proprio territorio. 
    e) non è affatto Partito violento, e anzi s?impegna molto piu di altri Partiti nel sociale, raccogliendo fondi e viveri per i piu Poveri,  promuovendo il diritto per tutti di avere una propria casa ; in Emilia sono stati i primi ad arrivare e aiutare economicamente e operativamente  la popolazione colpite dal terremoto.Dissociano sempre dalle politiche ?espansionistiche? dell? America la quale le nasconde chiamandole ?Missione di pace?. 
    f) Cateno De Luca ha avuto il coraggio di dimettersi da Deputato Regionale. Si è dimesso manifestando pubblicamente ( e invito  a leggere sua lettera di Dimissioni a Lombardo) le porcherie che accadevano in Assemblea: corruzione e clientelismo erano all? ordine del giorno. I suoi ex ?colleghi?, per ripicca lo hanno voluto incastrare: volevano tagliarlo fuori dalla Politica. Ma non ci sono riusciti, perché la Giustizia ha fatto suo corso ed oggi  De Luca è stato prosciolto da tutte le accuse,   a differenza di tantissimi altri Deputati  che hanno coraggio di ricandidarsi malgrado siano tutt?ora sotto processo.

    3) non riesco a capire né tanto meno a  giustificare questo vostro ?odio? e disprezzo verso Rivoluzione Siciliana: anche voi parlate spesso di Rivoluzione, volete cambiare il Sistema , eliminare corruzione e clientelismo, lottare le infiltrazioni mafiose nel mondo economico e politico, ect ect.   Non credo dovreste prendervela cosi con chi come voi ha a cuore un radicale cambiamento. O non vi piace il fatto che si voglia fare una ?Rivoluzione? senza armi e senza violenza?  A differenza vostra si vuole fare una Rivoluzione portando avanti sempre i sani principi e valori del Cristianesimo, tradizionali ed  Identitari, questa è l?unica differenza. Sono altri i politici che dovreste ?attaccare?.   Oggi il ?male assoluto? che dovete sconfiggere non è certo nè F.N. né De Luca, ma mafia clientelismo corruzione usura.

    4) Il comportamento ?ostile? che avete tenuto ieri  durante il comizio, tutto dimostra tranne il vostro senso di Democrazia: tutti hanno diritto di parlare in un palco, siete i primi a parlare di libertà di espressione. 

    5) Vi invito affettuosamente, di non rimanere sempre chiusi nelle vostre posizioni, e allontanare questi stupidi preconcetti di Fascismo Razzismo e quant?altro, perché  mai come adesso noi giovani dovremmo essere i primi a essere uniti per proporre un serio cambiamento culturale economico sociale e soprattutto umano nel mondo della politica,.             
                                                                                                Enzo Minà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.