Furbetti del cartellino sulle Madonie. Prime tre condanne

Apprendiamo da un articolo del Giornale di Sicilia dello scorso giovedì 8 luglio, a firma di Giuseppe Spallino, del primo verdetto e della condanna di due dipendenti comunali di Castelbuono: A.C., ad un anno di reclusione e 600 euro di multa per due episodi (assolto per gli altri 32 contestati) e N.F., un anno e otto mesi e 600€ di multa, per 12 episodi (assolta per altri 52), entrambi difesi dall’avvocato Giuseppe Minà. Assolto «perché il fatto non sussiste» V.M., castelbuonese, difeso dall’avv. Iuppa, mentre patteggia C.C., impiegata a Collesano.

Con il rito ordinario sono state rinviate a giudizio 36 persone. Il processo + iniziato il 22 giugno davanti al giudice monocratico Claudia Camilleri. I Comuni di Castelbuono e Collesano, con a capo i sindaci Mario Cicero e Giovanni Battisti Meli, non si sono costituiti parte civile.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.