GdS. Anziana raggirata. Richiesta di rinvio a giudizio per il prete, il notaio e l’avvocato

Una donna novantenne, affetta dal morbo di Alzheimer, è stata vittima di una truffa che ha visti coinvolti un prete, un notaio e un avvocato di Castelbuono. È quanto riporta in un articolo del GdS il giornalista Giuseppe Spallino.

Il pm Annadomenica Gallucci ha chiesto il rinvio a giudizio per i tre che hanno raggirato la donna. Il prete è accusato di falsa testimonianza, mentre l’avvocato e il notaio sono accusati di circonvenzione di persona incapace.

Una triste storia per Castelbuono, non immune a certe vicende, che avevamo raccontato precedentemente. La vicenda era partita a seguito della denuncia della badante della signora nei confronti dell’ex vigile urbano che curava le finanze della donna. Quest’ultimo aveva costretto la donna a vendere un terreno nel territorio di Pollina per 17.900 euro. Per questo fatto e per abusi sessuali compiuti sulla donna, l’ex componente della polizia municipale è stato condannato in primo grado a 9 anni di reclusione. 

Nel processo le testimonianze del prete, dell’avvocato e del notaio non sono risultate conformi a fatti verificati. Da ciò la richiesta della pm Gallucci di rinvio a giudizio.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.