GdS. Concluso il processo “Black Cat”, quattro le condanne per spaccio

Segnaliamo la notizia uscita ieri, 12 Dicembre, sul Giornale di Sicilia, in un articolo a firma del giornalista Giuseppe Spallino che riporta la conclusione del processo denominato “Black Cat” e le relative condanne.

L’inchiesta aveva, come ricordiamo, scoperchiato l’attività mafiosa nelle Madonie che aveva in Castelbuono il suo “centro nevralgico”. Le sostanze stupefacenti (hashish, marijuana e cocaina) arrivavano a Castelbuono e da lì venivano poi smerciate nei comuni vicini.

Il processo si è svolto con rito abbreviato e la condanna più pesante – due anni e quattro mesi di reclusione, oltre a 4.800 euro di multa – è andata ad Angelo Schittino, figlio del boss di Lascari. Oltre a lui, condannati anche il presunto reggente della famiglia mafiosa di Castelbuono – Antonio Maria Scola – un presunto esponente della famiglia mafiosa di Caltavuturo – Giacomo Li Destri – e Nicola Bancale di Cefalù.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.