GdS, spaccio a Castelbuono. Inflitte otto condanne e due rinvii a giudizio

Sul GdS di oggi 25 febbraio (ndr), in un articolo del giornalista Giuseppe Spallino si legge l’esito del processo «All’ombra del Castello», frutto di un’inchiesta partita nel maggio 2015 in seguito a dei controlli effettuati dai carabinieri della stazione di Castelbuono, per la prevenzione e la repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti.
Il procedimento, che si è svolto con il rito abbreviato, si è concluso con otto condanne, due rinvii a giudizio e una posizione stralciata.
Le condanne per gli spacciatori vanno da alcuni mesi di reclusione e multe intorno ai mille euro. Il massimo della pena è stata inflitta a une dei due pusher che che ha avuto due anni di reclusione e 2.600 euro di multa, perché la posizione è stata riunita a quella di un altro processo in cui era imputato per lo stesso tipo di reato.
L’inchiesta ha rivelato una significativa attività illecita che a Castelbuono coinvolge “esponenti della cosiddetta «Castelbuono bene», cioè figli di politici, liberi professionisti, avvocati, medici, commercianti e imprenditori” – secondo quanto riporta il giornalista.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.