Giovani imprenditori nella Madonie. Il Noc 32 crea impresa

[RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO] Giovani Imprenditori nelle Madonie. Una scelta possibile. Questo il tema dell?intensa e interessante giornata tenutasi lunedì 8 ottobre a Villa Sgadari, Petralia Soprana. Nessun dubbio, nessuna esitazione, nessun punto interrogativo, ma solo la certezza di potercela fare. Ecco cosa ha spinto circa l?80% dei beneficiari del Noc 32, Laboratorio Biologico del Parco delle Madonie, a restare e a creare impresa. Tre società cooperative costituitesi al termine dei 18 mesi del progetto attuato, nel 2009, dall?Ente Parco delle Madonie e finanziato dal Ministero dell?Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, che hanno messo insieme capacità, passione, sogni e competenze di giovani professionisti madoniti. Una giornata dedicata a loro, alla loro esperienza, ai progetti realizzati e a quelli in cantiere, ma non solo. Occasione di dibattito, di scambio, di riflessione, di confronto sul futuro partendo dal presente, da ciò che oggi si può e si deve fare per sviluppare l?imprenditoria giovanile in un territorio dalle grandi potenzialità, oggi non del tutto ?sfruttate?. Potenzialità naturali perché frutto di una biodiversità unica al mondo, talmente unica da poter creare reddito se ben valorizzata e ?sfruttata?. Dunque sembra questa la sfida: tutelare, valorizzare, ?sfruttare? per creare crescita e sviluppo. I progetti presentati da N.e.a. Soluzioni, Petraviva Madonie e Talete Madonie dimostrano, a detta degli addetti ai lavori, che dal germoplasma all?agroalimentare, dal verde urbano alla rinaturazione ambientale tanto è possibile fare per valorizzare l?enorme patrimonio di cui il Parco delle Madonie è custode privilegiato. L?incontro non è stato né una vetrina di ottimi studi, né una passerella di buoni propositi e illusorie speranze, è stato invece un importante momento di confronto e di riflessione, un passo reale capace di tessere la tanto agognata rete madonita. Lo dimostra quanto è stato detto, gli impegni presi e i tavoli tecnici programmati. Lo ha dimostrato la volontà del preside dell?istituto agrario di Castellana, Pietro Attinasi, di coinvolgere la sua azienda e i suoi studenti in attività di valorizzazione del germoplasma locale. Lo hanno dimostrato Gal e Sosvima pronti ad accompagnare qualsiasi impresa madonita nell?implementazione di progetti di sviluppo. Lo hanno dimostrato la BCC di Petralia Sottana e Italia Lavoro presentando strumenti di supporto all?imprenditoria giovanile. Lo hanno dimostrato il Presidente dell?Ente Parco, Angelo Pizzuto, e le amministrazioni locali presenti consapevoli della necessità di sostenere idee e progetti capaci di far crescere i piccoli comuni e l?intero territorio. Lo ha dimostrato l?ex commissario dell?Ente Parco, Angelo Aliquò, che, lasciando intatto il suo legame con il territorio ha stimolato, ancora una volta, i neo imprenditori ad andare avanti. Lo ha dimostrato il Direttore del Progetto Noc 32, Angelo Cantoni, che ha guidato tutti i beneficiari del progetto, permettendo ai più di restare e scommettere. Enti locali, amministratori locali, dirigenti scolastici, imprenditori e studenti hanno voluto tracciare un percorso che li veda impegnati, fianco a fianco, nella crescita e nello sviluppo madonita. Impegni concreti capaci di dimostrare che essere giovani imprenditori nelle Madonie è una scelta possibile.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.