Giunta dimezzata. Lasciano Capuana e Arena

La giunta Tumminello perde pezzi. Le indiscrezioni riportate nella precedente notizia risultano fondate. Nella seduta di consiglio di questa sera si dimettono l’assessore all’urbanistica e lavori pubblici, nonché vicesindaco di Castelbuono,  Antonio Capuana e l’assessore alle politiche sociali, Giusi Arena.

Motivazioni personali  quelle di  Capuana, esclusivamente politiche quelle di  Arena così come spiegato nella lettera di dimissioni ufficiali-che riportiamo di seguito- consegnata stasera al sindaco Tummminello.

 

Al Signor Sindaco

dott. Antonio Tumminello 

OGGETTO: Dimissioni

Egregio Signor Sindaco,

come Le avevo già preannunciato, con la presente intendo rassegnare le mie dimissioni da Assessore; una decisione, la mia, definitiva, inevitabile e matura, figlia di molteplici cause convergenti e concludenti.

Le motivazioni sono strettamente politiche, prima tra tutte la convinzione di essere assolutamente inadeguata rispetto ad un modo di “fare politica” che non condivido e non comprendo.

La coerenza e la correttezza morale sono per me un valore indiscutibile.

Rimetto nelle sue mani le deleghe a me conferite, in quanto ritengo non esistono più le condizioni, per poter esercitare tranquillamente e in piena autonomia le funzioni a me demandate.

Ho accettato il delicato compito conferitomi con forte senso di responsabilità e ho cercato di svolgerlo con impegno, umiltà e correttezza, mettendo a disposizione dell’intera comunità le mie competenze, le mie capacità e il mio tempo.

Da troppi mesi si parlava di un nuovo “rimpasto”  in Giunta, di nuovi ingressi, di nuovi cambi di deleghe al fine di raggiungere un equilibrio politico purtroppo instabile, e a tal fine, più volte Le ho manifestato la mia disponibilità a fare un passo indietro se questo fosse servito a garantire una maggiore stabilità amministrativa.

Come Lei ben sa, io non sono mai entrata nel merito delle scelte politiche, e non ho voluto farlo neppure questa volta perché non mi appartengono.

Sono passati ormai diversi mesi dall’allontanamento dal gruppo di maggioranza, dei consiglieri Piscitello Mauro, Castiglia Rosario e Pitingaro Giuseppe, persone molto vicine dal punto di vista politico alla mia persona, con questo si è interrotto quello che secondo me era un equilibrio politico che mi teneva all’interno della Sua Giunta. La tempistica avrebbe probabilmente voluto che anch’io presentassi le mie dimissioni allora, ma la mia INGENUITA’ POLITICA ha fatto si che ritardassi qualche mese, nella speranza che con una maggiore riflessione, con il dialogo con il confronto, la situazione si potesse risanare. 

Oggi alla luce dei fatti reali, non posso che prendere atto ritenendo che non ci siano più le condizioni per una mia permanenza nella Giunta da Lei presieduta.

Non riesco più ad individuare la principale missione di “Castelbuono in Movimento” nel ricercare il rinnovamento politico e programmatico di tutto il gruppo a servizio del Paese.

Troppe volte ci siamo trovati e ritrovati ad un bivio per scegliere la strada giusta: quella del dialogo e del confronto sincero senza ipocrisia, risultati però INVANI ed inutile. È ormai chiaro che al di la delle sorti della nostra importante Comunità, ci siano da troppo tempo “schemi tattici e dinamiche distorte” che nulla hanno a che fare con la Politica (quella con la P maiuscola).

Nel dare le mie dimissioni ho un grande rammarico, quello di non essere riuscita insieme agli altri colleghi della giunta ma soprattutto insieme a Lei che ha la delega al bilancio, a trovare le risorse utili e necessari per assicurare, anche il minimo, dei servizi di assistenza domiciliare, trasporto hdc, assistenza alla comunicazione e igiene personale per i portatori di handicap.

Ringrazio dal più profondo chi mi ha dato fiducia al di là dei pregiudizi, dimostrandomi la propria stima, nel darmi l’opportunità di vivere questa esperienza, un’esperienza davvero forte nel bene e nel male.

La mia attività amministrativa è stata condotta con il massimo impegno, disinteresse, trasparenza e dedizione, convinta che nei confronti della nostra Comunità si debba agire in questo modo. Ho collaborato con tutti i dipendenti comunali, ai quali va il mio sentito ringraziamento per la fattiva disponibilità da loro dimostrata nei miei confronti. 

Ciò che ho fatto e ciò che ancora avrei potuto realizzare, di più e meglio, lo rimetto al giudizio altrui.

Ringrazio il Dirigente nella persona del Dott. Schillaci che mi ha accolta, supportata, ascoltata; che ha interagito con me per il bene di tutti e che ha fatto dell’umiltà e dello spirito collaborativo un’arma vincente.

Approfitto di questo momento per dirLe che sono grata anche a Lei per il lavoro condiviso e colgo l’occasione per ringraziare tutti i consiglieri e i cittadini per il supporto offertomi durante il mio mandato.

Concludo augurando sinceramente a Lei, ai Colleghi di Giunta, a chi affiderà le mie deleghe ed a tutti i Consiglieri comunali, un buon proseguimento del lavoro avviato.

 

Con i migliori Saluti

Giusi Arena

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.