I Frastornati ritornano in scena il 24 Agosto con la commedia “Casa Campagna”

Dopo averci tenuto compagnia, durante il lockdown, in due serate diverse tramite la messa in onda, sui loro canali social, della commedia “Pani, amuri e …tumpulati” prima e “U Figghiu Masculu” dopo, i Frastornati tornano a calcare il palcoscenico per regalare un sorriso al caloroso pubblico che ogni anno attende con ansia che si riapra il sipario.

Malgrado la situazione di emergenza e nel rispetto delle normative vigenti anti covid, la Compagnia Teatrale i Frastornati andrà in scena con la commedia brillante in tre atti “Casa Campagna” di Fabio Massimo Jacobello (riduzione, adattamento e regia a cura di Gabriele Perrini) lunedì 24 agosto, alle ore 21:00 in Piazza Castello.

Appuntamento da non perdere questo, per chi voglia trascorrere una serata in allegria. L’obiettivo è quello di far sorridere i cuori e far riflettere al tempo stesso, con un pizzico di spensieratezza e leggerezza. Non mancate!

SINOSSI

Per un padre di famiglia, chiamato a districarsi tra le ristrettezze economiche, le frustrazioni della vita lavorativa, i capricci della moglie, il “peso” della suocera e le continue richieste economiche dei figli nullafacenti, la vita è alquanto difficile.

Oggi, come ieri, sono tanti coloro che vivono una quotidianità in cui i grattacapi si susseguono senza sosta e il ragioniere Vincenzo Campagna, protagonista della commedia brillante in tre atti “Casa Campagna” di Fabio Jacobello, rappresenta l’emblema di tanti uomini sull’orlo di una crisi di nervi. 

Ad illuminare il palcoscenico: Gabriele Perrini, Stefania Gentile, Daniele Di Vuono, Natale Di Garbo, Giulia Venturella, Luigi Marguglio, Rosalba Di Paola, Maria Rosaria Norata, Vincenzo Bertola, Pietro Guarcello, Antonio Pepe, Giuseppe Patti e Gabriele Norato.

NOTE DI REGIA

Casa Campagna, commedia brillante in tre atti di Fabio Massimo Jacobello, mette in evidenza le debolezze e i problemi quotidiani che caratterizzano la nostra società.

Con la leggerezza e il garbo della buona satira di costume e la schietta semplicità del nostro dialetto, questo lavoro mette a nudo le mancanze, i desideri reconditi e le magagne della società odierna attraverso la vicenda di una tipica famiglia medio-borghese. 

La scoperta di uno spiacevole antecedente costituisce il punto di partenza per una serie di equivoci che si susseguiranno a catena e che condurranno, inevitabilmente, al più classico dei lieto fine. 

La pièce propone con lieve ironia alcune figure tipiche della commedia classica arricchite tuttavia di connotati che le trasformano in personaggi di quotidiana riconoscibilità e di straordinaria attualità. 

Se, comunemente, si afferma che è il più forte a prevalere sul più debole, in questa commedia, invece, pare quasi di vedere la figura di un vendicatore che si batte per tutti i torti e le ingiustizie che la classe politica ci ha fatto subire in questi anni.

Quando le necessità aumentano, l’ingegno interviene per sostenerci, inventando trovate che difficilmente avremmo avuto se il bisogno non avesse fatto da padrone.

Buon divertimento, 

 Gabriele Perrini

REGOLAMENTO COVID19

Sarà esposto e posizionato in ogni seduta il seguente regolamento visitatori che

riporterà la seguente dicitura:

• Tutti i visitatori devono indossare la mascherina per tutta la durata della visita guidata e mantenere la distanza interpersonale di un metro almeno.

Per i bambini valgono le norme generali;

• È prevista la deroga al distanziamento interpersonale per i visitatori tra loro “congiunti”;

• L’accesso nella zona spettacoli è organizzato allo scopo di assicurare il rispetto del distanziamento sociale, l’utilizzo di dispositivi di protezione individuali, le condizioni igienico sanitarie idonee ed adeguate alle norme vigenti e garantire il controllo circa il rispetto assoluto da parte dei visitatori di tutte le misure adottate dal comune;

• Le vie di accesso, i percorsi interni e i percorsi di uscita, sono stati definiti per il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro;

• Ai portatori di disabilità motorie e ai loro accompagnatori sono dedicati appositi spazi nonchè un percorso specifico nel rispetto del distanziamento sociale;

• All’ingresso è previsto il controllo della temperatura ed è fatto divieto di ingresso ai visitatori con temperatura superiore a 37,5°C;

• Prima di accedere i visitatori sono pregati di igienizzare le mani con l’apposito prodotto messo a disposizione nei punti di erogazione in corrispondenza dell’ingresso;

• È vietato introdurre cibi e bevande all’interno;

• I visitatori sono pregati, altresì, di adottare le seguenti misure comportamentali:

a) attenersi alle indicazioni del personale addetto all’assistenza al pubblico lungo il percorso di visita;

b) evitare di abbandonare indumenti, borse, etc;

c) evitare comportamenti che possano mettere in difficoltà, durante la visita, le persone che precedono o che seguono nei percorsi che portano all’uscita;

d) evitare di allontanarsi dal gruppo durante la visita.

• L’utilizzo dei servizi igienici viene assicurato ai visitatori in caso di necessità. Il personale è a disposizione, a richiesta, per accompagnare il visitatore ai servizi igienici, mantenendo la distanza interpersonale di almeno un metro e fornendo le informazioni ed istruzioni sull’uso degli stessi;

• In uscita i visitatori sono pregati di evitare affollamenti e assembramenti indesiderati e non rispettosi della distanza interpersonale di un metro almeno.

In allegato il modulo di auto-dichiarazione

Modulo di auto-dichiarazione.jpg
Formato JPG 93.5 KB
Download

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.