I Gattopardi: “Allarme suidi, a rischio la vita quotidiana dei cittadini Madoniti”

[RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO] Visto il continuo sovrappopolamento di questa specie animale nelle aree dei comuni del Parco delle Madonie e considerata, ancora ad oggi, l?assenza di norme e regolamentazione, strutture e risorse per fronteggiare tale emergenza, ?I Gattopardi Sicilia? continuano ad evidenziare l’allarme per la presenza di suidi che stanno mettendo a rischio la vita quotidiana dei cittadini con allevamenti zootecnici compromessi, campi con raccolti distrutti, incidenti stradali.
Per chi vive nelle aree montane e svantaggiate ? a rischio l?economia storica, come la pastorizia,e la prosecuzione delle attivit? agricole, non parliamo poi dei seri danni causati alla fauna selvatica.
Per questo interviene il presidente dei ? Gattopardi Sicilia? Vincenzo Allegra ; ritengo che occorre tenere in prioritaria considerazione gli interessi, le ragioni degli agricoltori, delle attivit? economiche, e la messa in sicurezza del territorio. Tutto ci? non pu? riguardare solo l?agricoltura, ma anche le attivit? sociali, turistiche e ambientali; chiamando in causa tutti gli attori in gioco, in primis quelli istituzionali come l?ente Parco e i Sindaci dei comuni coinvolti, responsabili,a nostro parere, anche del grave tracollo economico e dell?abbandono delle attivit? tradizionali ed artigianali della nostra montagna. Le nostre proposte presentate ed avanzate, gi?, in un convegno del 17 marzo 2011 al Cine Teatro Astra di Castelbuono, orientate verso un significativo abbattimento dei suidi e cattura in gabbie , previa semplificazione delle normative vigenti. In particolar modo ? fondamentale l?attuazione di un regolamento idoneo, approvato dagli Enti preposti e dalle istituzioni del territorio, per una seria e legale attivit? di abbattimento e cattura. Altres?, attuare la tracciabilit? e la rintracciabilit? della carne come previsto dal piano igienico sanitario. Al momento, tutto ci?, non solo stenta a partire, ma vige una grande impreparazione e superficialit?, favorendo l?illegalit?, il bracconaggio e danni irreparabili all?ecosistema del Parco delle Madonie.
www.igattopardi.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.